Sean Paul visita Buju Banton in carcere : “Preparatevi. Tra dodici mesi sarà libero”

Solo due giorni fa la mainstream star jamaicana Sean Paul ha trascorso tre ore presso la prigione McRae Correctional Facility situata ad Atlanta, in Georgia. Non è difficile indovinare chi egli fosse andato a trovare : la leggenda del reggae Buju Banton, ormai detenuto in quella struttura dal 2011. Dopo domenica i supporters dell’artista hanno una nuova speranza. E’ stato lo stesso Sean Paul infatti, in un video pubblicato sul suo profilo Instagram, a diffondere la notizia che in poco più di 12 mesi Banton sarà rimesso in libertà. Ha inoltre spronato i suoi fans a godersi il ritorno del proprio beniamino che avverrà in grande stile.

Non sappiamo quale sia la verità sulla reale posizione dell’imputato a livello giuridico, ma dalle parole del “Dutty” Paul trapela molta positività. Ricordiamo infatti che la pena di dieci anni di carcere prevista per Banton è stata ridotta nel 2016 dopo che il suo avvocato statunitense della Florida patteggiò con le Istituzioni annunciando che l’Enterteiner rinunciava a tutti i futuri appelli. In cambio, i procuratori pare che abbiano accettato di abbandonare un’accusa di detenzione di armi da fuoco rivolta contro di lui. Buju secondo le indiscrezioni sarà rilasciato l’8 dicembre 2018. Sarà proprio per questo che Sean Paul avrà dichiarato sul suo social network di aver trovato l’icona del Reggae di ottimo umore e forte di spirito?

“Nonostante la prigionia la sua energia non si è mai spenta ed il suo temperamento si mantiene forte”, ha affermato Sean nel già citato filmato. La fonte più attendibile al momento resta il registro dell’ufficio del McRae Correctional Facility in cui è stato previsto che, Buju Banton, arrestato nel 2009 e dichiarato colpevole nel 2011, tornerà a piede libero nel Febbraio 2019.

Eugenia Conti

(Visited 166 times, 1 visits today)