CASALABATE MUSIC FESTIVAL / Il 4 agosto la sedicesima edizione sul palco al cospetto di Torre Specchiolla (Salento)

Casalabate Music Festival 2019 è la notte dei Massive B, festival salentino che giunge quest’anno alla 16esima edizione con gli ospiti speciali da New York City, il famoso dj e producer Bobby Konders e la sua crew, che si svolge nella località balneare di Casalabate.

Il Festival è esponenzialmente cresciuto negli anni, acquistando di edizione in edizione un pubblico di estimatori e appassionati sempre più folto anche perché, fin dalla sua nascita, ha avuto come “padrino” d’eccezione Sir David Rodigan, leggendario Disk Jockey e giornalista, ospite sempre attesissimo nelle edizioni precedenti, che ha portato alla ribalta la marina salentina con il suo slogan “Casalabataaaa accendino!!!”, diventato poi un vero e proprio must.

Per l’edizione 2019 sul palco al cospetto di Torre Specchiolla, nella suggestiva cornice sul lungomare di Casalabate, si alterneranno alcuni tra i migliori esponenti della scena Reggae nazionale tra cui Rankin Lele e Papa Leu di Adriatic Sound con Morello Selecta, Petra de Sule con Striunizzu dal Salento, Bad Side Massive, Zakalicious, Fireburn, MoreLove, StartaFyah e, per la prima volta sul palco di Casalabate, Brusco una delle figure più importanti della scena reggae italiana con le sue super hits, conosciute e amate da tutti.

Altro ospite d’onore, direttamente dalla città di Portmore, Jamaica, il recording artist Bay-C, noto membro della formazione jamaicana T.O.K. che, dopo aver creato hit di grande successo con il suo gruppo come “Gyals yuh ah lead” e “Eagles Cry”, è attualmente in tour in Europa per il suo progetto solista “Straight outta Portmore” supportato dal potente sound system Yard Beat.

A tenere le redini della serata ci saranno Bobby Konders e Lando Hype dei Massive B, celebre Sound System di New York fin dagli anni ‘80, popolari a livello globale per aver prodotto artisti del calibro di Elephant Man, Burro Banton, Vybz Kartel e molti altri del genere reggae, dancehall e hip hop.

l Festival è diventato anche un vero e proprio progetto di riqualificazione e valorizzazione urbana, integrando nel proprio programma musicale e di intrattenimento anche CAD Casalabate Art District (già avvenuto dal 24 al 28 luglio), manifestazione di street art, che ha visto artisti locali e internazionali riunirsi a Casalabate sotto la direzione artistica di 167/B Street per ridipingere diversi muri della marina. L’evento ha ospitato nella serata finale il live dell’artista jamaicana Tanya Stephens, da sempre impegnata nel sociale e nell’attivismo a favore della propria comunità.

Eugenia Conti

Casalabate Music Festival / Il 4 Agosto l’Edizione 2017 che annuncia il ritorno di David Rodigan

 

Tutto pronto per la XIV Edizione del Casalabate Music Festival il prossimo 4 agosto sul lungomare di Casalabate (LE). Immancabile Sir David Rodigan ai controlli della console. L’artista britannico, insignito dal Principe Carlo di Inghilterra del titolo di MBE con cerimonia d’onore a Westminster, ha di recente pubblicato la sua biografia – Rodigan my Life in Reggae – un bellissimo libro dove ripercorre tutta la sua carriera musicale ricca di aneddoti e storie incredibili in cui ha dedicato un’intera pagina al Salento e alla sua Casalabate, all’affetto e al calore del pubblico salentino che, racconta David, è difficile da ritrovare altrove. Anche alla Bbc Radio, il più grande network di broadcasting del mondo, dove conduce il suo programma domenicale David saluta spesso il Salento, citando ogni volta Casalabate, Squinzano, Trepuzzi e la regione Puglia. Poche persone al Mondo fanno una promozione e una divulgazione cosi massiccia del nostro territorio. Sul Main Stage del Casalabate Music Fesival confermato anche Richie Stephens.
Il cantante giamaicano ha ricevuto quest’ anno 2 ASCAP Award per il brano WORK di Rihanna ed è pronto per il tour internazionale KINGSTON SALENTO insieme alla sua Ska Nation Band con cui è ospite anche al 25° Reggae Sumfest a Montego Bay in Jamaica.
Nella line up della 14° edizione del Festival abbiamo anche due artiste donne : Nadirah X e Italee.
Nadirah X conosciuta anche come NADZ è una rapper jamaicana. Nel 2002 vince l’ Irie FM / CME Big Break Competition che la porta ad esibirsi all’ Island Village di Chris Blackwell dove conosce Brian Jobson e Dave Stewart degli Eurythmics. Stewart invita Nadz in Inghilterra dove inizia una serie di collaborazioni e produzioni con i più importanti musicisti del mondo tra cui Mick Jagger dei Rolling Stones, Annie Lennox, Jimmy Cliff e scrive una parte dell’ Inno ufficiale di Greenpeace. Durante il 2011 è leader della campagna Conspiracy For Good una forma di intrattenimento radicale e sociale chiamata “Social Benefit Storytelling”. La campagna contribuisce alla costruzione di 5 librerie in Africa, fondare 50 borse di studio per studentesse e stampato oltre 10,000 libri per le librerie in Zambia attraverso WeGiveBooks.org.
Italee, invece, nata e cresciuta sulle colline di Kingston ha una voce magica e una presenza magnifica che hanno fatto di questa artista una delle migliori voci femminili della Giamaica. Impegnata da sempre in progetti discografici internazionali come il duetto con Shaggy in Hot Shot, album dalle vendite milionarie ha prestato la sua voce per numerose Sound Track di film per Hollywood come in Showtime di Eddie Murphy e Robert de Niro. Da quando ha iniziato la sua carriera musicale non si è mai fermata un momento, una donna magica, carica di vibes che negli anni è stata artefice con la sua etichetta del movimento dancehall jamaicano degli ultimi 20 anni, ha prodotto artisti come Sean Paul, Elephant Man, Red Rat, Beenie Man, Sizzla ha lavorato a fianco dei migliori produttori di musica mondiali come Tony Canal (No Doubt), Derrick Bramble, Dave Stewart, Duncan Sheik, Redone, Mike Mangienne, UB4O, Jeff Bova, Dave Kelly, Robert Livingston e Sly Dunbar.
A partire dal pomeriggio in differenti punti di Casalabate adibiti a dancehall area si alterneranno sound system ed artisti locali : Ghetto Eden, Morello Selecta, Fido Guido, Zakalicious, Kooloometoo, Bad Side, Petra de Sule e molti altri.

Line up Casalabate Music Fest 2016 / Unica data italiana di Assassin aka Agent Sasco

13653123_1085179531541212_7333673438936261682_o

 

Anche quest’anno è tutto pronto per l’evento più atteso della stagione salentina: la tredicesima edizione del Casalabate Music Festival che si terrà il prossimo 14 agosto.
Come da tradizione nella suggestiva location di Torre Specchiolla, situata sul lungomare di Casalabate, si alterneranno sul palco alcuni dei nomi più prestigiosi del panorama reggae e dancehall mondiale.
Non a caso il Festival che si è aggiudicato il titolo di “Biggest reggae party in Italy”.

Considerato un vero e proprio progetto culturale per la riqualificazione e la promozione del territorio salentino, il Casalabate Music Festival è ormai una tappa estiva obbligatoria per gli amanti del genere.
A tenere le redini della serata ai controlli della consolle ci ha pensato per anni, il celebre selecter David Rodigan che ha fatto appassionare edizione dopo edizione sempre di più la massive salentina alle sue selezioni musicali, capaci di incendiare le dancehall. The Gentleman Rudeboy, profondamente colpito dalle bellezze naturali del territorio, ha contribuito notevolmente negli anni a far conoscere il nome del Salento nel Mondo e negli anni passati è stato anche onorato con una Targa di Riconoscimento Ufficiale da parte del Comune di Trepuzzi per la promozione della cultura salentina nel mondo.

 

Quest’anno Sir Rodigan non ci sarà ma Moses Vibes Promotion e Adriatic Sound, lo storico team di organizzatori del festival assicurano comunque uno show spettacolare, sul main stage del Festival infatti ci sarà un altro ospite di livello planetario ovvero la star jamaicana del momento Agent Sasco aka Assassin, uno degli artisti più hype e rappresentativi del panorama dancehall internazionale degli ultimi anni. Assassin è ormai uno dei nomi più rinomati della reggae music e può vantare già numerose collaborazioni con i più importanti nomi della scena jamaicana e con personaggi del calibro di Kanye West e Kendrick Lamar (presente proprio nel suo ultimo album, pubblicato nel 2015). Una data unica ed irripetibile, dove l’artista jamaicano presenterà il suo recente progetto discografico intitolato “Theory of Reggaetivity”, molto apprezzato dagli addetti ai lavori.

Dal 2000 in avanti, Assassin ha registrato un gran numero di hit con tantissimi veterani del genere, tra cui Beenie ManBounty KillerSpragga Benz e Buju Banton (la cui voce ricorda molto quella di Assassin). Il suo primo singolo inedito sale in cima a più di cinque classifiche reggae. Assassin fa parte della Penthouse Records, l’etichetta del leggendario produttore Donovan Germain che ha sempre gestito artisti importanti come Buju BantonWayne WonderTony Rebel e più recentemente Romain Virgo.

Nel 2004 firma con la VP Records, con la quale incide due album: quello di debutto nel 2005 “Infiltration” (in cui sono raccolte le sue hit uscite tra il 2004 e gli inizi del 2005 più dodici tracce esclusive) e “Gully Sit’n” nel 2007, entrambi acclamatissimi dai fans e famosissimi in tutto il mondo.

Già dal 2006 compare accanto al suo nome un ulteriore nickname, Agent Sasco (‘Agent‘ preso in prestito dalla colonna sonora di James Bond, mentre ‘Sasco‘ è un derivato della parola ‘Assassin‘ assegnatogli dagli amici).

La musica di Agent Sasco è innovativa, brillante e tutta da ballare. La sua naturale attitudine a trasmettere l’esperienza umana attraverso ritmi orecchiabili e le verità messe in musica sono le basi del suo lavoro.

L’artista veramente poliedrico è capace di destreggiarsi tra più stili musicali con una naturale disinvoltura.

 

 

Oltre all’esclusiva data italiana del tour europeo di Assassin aka Agent Sasco, il Casalabate Music Festival offrirà una esclusiva esperienza dancehall dove nella stessa notte si esibiranno alcuni tra i più grandi sound system europei : Sentinel Sound (Ger), Silly Walks (Ger), One Love Hi Powa (Ita), Adriatic Sound (Ita) e G Force Sound (Ger).

Sentinel Sound da Stoccarda, già campioni del mondo nel World Clash 2005 a New York (unico sound europeo che può fregiarsi del titolo) e partecipanti a tutti i clash di spessore organizzati dai migliori promoter del mondo…

13767119_1090216994370799_4036523301890876928_o

La crew è una vera e propria macchina da intrattenimento che sa offrire uno spettacolo completo e coinvolgente con i suoi scatenati mc ed i mix perfetti dei Dj. “Travelling in the name of reggae” è l’hashtag da loro creato proprio perché hanno girato ogni Nazione al fine di sprigionare il messaggio contenuto in questa musica.

 

Silly Walks Discoteque è un altro sound che viene sempre da Amburgo in Germania ed è una dellle crew di produttori più forti d’Europa (Brighter Days Riddim, Honey Pot Riddim and many more).

13708321_1087775311281634_4941150467198575231_o

Silly Walks Discotheque è un Sound system foundation, un team di produttori ed una label discografica, attivi dal 1991.
Appartengono di diritto ai pionieri della musica reggae in Europa.
Hanno supportato negli anni 90 i primi passi della strepitosa carriera di Gentleman , ora la crew è formata, da Oliver Schrader alle selezioni dei dischi e da Josha Hofmann.

Sono attualmente una delle formazioni più popolari d’Europa e sono costantemente in tour in Europa, così come in Africa e nelle Americhe.
Il loro spettro musicale si estende su tutti i tipi di Reggae da cinque decenni (dallo Ska al bashment) speziato con un crossover che arriva fino al club sound africano e latinoamericano.
Alternano con successo la loro attività di Sound System con la produzione discografica, non ci sbagliamo se li definiamo i più prolifici e creativi produttori in Europa.
Sono numerosi i successi nel loro catalogo che vanta collaborazioni con tutti i nomi più importanti egli ultimi anni da Capleton a Gentleman, Luciano e sono autori del successo di molti reggae artists della new generation come Chronixx , Sara Lugo, Kabaka Pyramid, Protoje ed Assassin.

I padroni di casa nonché organizzatori dell’ evento Rankin Lele e Papa Leu insieme a Morello Selecta con il loro Adriatic Sound, il sound system tedesco G- Force Sound, e il rispettatissimo sound system romano One Love Hi Powa potenzieranno come al solito il main stage con la loro grande energia.

Anche quest’anno saranno svariati gli showcase di artisti pugliesi e nazionali che hanno sempre trovato nel palco del Casalabate Music Festival un’ottima vetrina per poter far conoscere i propri lavori musicali : dai GHETTO EDEN a KRIKKA REGGAE, da ZAKALICIUOS ad ENA GHEMA e tanti altri upcomig artist.

Una delle novità importanti di questa edizione sarà la Arena Sound System un area dedicata a grandi sound system autocostruiti fra i più importanti in italia, questo proprio per celebrare la cultura reggae e dancehall.

Hanno già confermato la loro partecipazione nell’ Arena Sound System, con il loro gigantesco impianto sonoro, One Love HiPowa, Brigante Sound, Black Star Line, Koolometoo Sound System, Petra De Sule, Bad Side Sound. Su questi grandi hi-fi si alterneranno molti dj e selectors locali, Mighty Bass, Zakà, Giorgio Rude, Kika Dj, IzI, Fire Burn, Ena Ghema, Lumera, Hypest Team.

L’ Arena Sound System sarà attiva già dal primo pomeriggio e si potrà accedere con il biglietto d’ ingresso al festival, una giornata all’ insegna delle vibrazioni uniche della Reggae Music.

Altri super ospiti saranno annunciati a sorpresa direttamente durante il Festival.

LINE UP

CASALABATE MUSIC FESTIVAL 2016

Main Stage

ASSASSIN aka Agent Sasco (Jam)

RANKIN LELE PAPA LEU (ITA)

SENTINEL SOUND (GER)

ONE LOVE HI POWA (ITA)

SILLY WALKS (GER)

GHETTO EDEN / KRIKKA REGGAE / ZAKALICIOUS

MATTUNE / LU DOTTORE / LUCABAD

G FORCE SOUND

 

Dal pomeriggio Sound System Area

H 21:00 ONE LOVE HP

H 20:00 BRIGANTE SOUND guest, MORELLO SELECTA, GIORGIO RUDE

H 19:00 BLACK STAR LINE guest IzI, & more

H 17:00 KOOLOOMETOO guest ENAGHEMA, LUMERA, RUN IT SOUND

H 16:00 PETRA DE SULE guest FIRE BURN, ZAKA, HEART ON FIRE

H 15:00 BAD SIDE guest, KIKA DJ, HYPEST TEAM

and more Special Guest to be annunced!!!

 

 

Torre Specchiolla, Lungomare Casalabate (Le)

DOOR OPEN 12:00

Start h 15.00

Ticket in promozione a 5 eu + dp su Bazinga Ticket

MORE AT DOOR
http://www.bazingaticket.com/casalabate-music-festival-2016/

 

 

More info on the official website http://www.casalabatemusicfestival.org/

Eugenia Conti

CASALABATE MUSIC FESTIVAL / Aspettando la XIII edizione in Salento

image

Anche quest’anno è tutto pronto per l’evento più atteso della stagione salentina: la tredicesima edizione del “Casalabate Music Festival”.

Come da tradizione pluridecennale nella suggestiva location di Torre Specchiolla, situata sul lungomare di Casalabate, si alterneranno sul palco alcuni dei nomi più prestigiosi del panorama reggae mondiale. La line up artistica definitiva sarà pubblicata a giorni sui canali social ufficiali del Festival che si è aggiudicato il titolo di “Biggest reggae party in Italy”.

Considerato un vero e proprio progetto culturale per la riqualificazione e la promozione del territorio salentino, il Casalabate Music Festival è ormai una tappa estiva obbligatoria per gli amanti del genere. A tenere le redini della serata ai controlli della consolle ci ha pensato per anni il celebre selecter David Rodigan che ha fatto appassionare edizione dopo edizione sempre di più la massive salentina alle sue selezioni musicali capaci di incendiare le dancehall di tutto il Pianeta.

The Gentleman Rudeboy, profondamente colpito dalle bellezze naturali del territorio, ha contribuito notevolmente negli anni a far conoscere il nome del Salento nel Mondo pubblicizzando il Casalabate Music Festival a livello internazionale.

Ad affiancare Rodigan nelle diverse edizioni sul palco di Casalabate ci sono stati personaggi della scena jamaicana del calibro di Gappy Ranks, Johnny Osbourne , Bass Odissey, Shuga e Richie Stephens, col quale è nato il progetto discografico “Internationally”, sintesi del sodalizio artistico tra lo stesso ed i salentini Adriatic Sound, oggi ribattezzati Ska Nation Band.

Adriatic Sound, Sud Sound System, G-Force, Morelove Music, GGD, Zakalicious, Krikka Reggae sono soltanto alcuni dei nomi della scena europea che hanno partecipato alle varie edizioni del Casalabate Music Festival. L’evento inoltre è sempre stata una grande vetrina per gli artisti reggae locali, dai più emergenti ai più conosciuti, che hanno avuto la preziosa opportunità di esibirsi sullo stesso stage dei più importanti rappresentanti viventi della reggae e dancehall music mondiale. Ghetto Eden, Striunizzu, Petra de sule, Morello Selecta e tanti altri ne sono l’esempio.

In attesa di conoscere i dettagli dell’evento e i nomi degli ospiti del prossimo Casalabate Music Festival i biglietti per il 14 agosto sono già disponibili sul sito ufficiale www.bazinkaticket.com.

Per un ferragosto de “fuecu”.

Eugenia Conti

DAL SALENTO A KINGSTON / “Internationally” è il nuovo album di Richie Stephens & The Ska Nation Band

12140784_10204453570938352_708890079966854258_n

Sta per uscire il prossimo 15 aprile “Internationally”, il nuovo album del cantante jamaicano veterano Richie Stephens insieme alla Ska Nation Band, formazione di nove componenti tutti made in Salento.  Tra i nomi dei musicisti spiccano Rankin Lele (voce), Papa Leu alla chitarra, Luca Manno al sassofono, Gianluca Ria al trombone, Giancarlo Dell’Anna alla tromba, Fossa Drummer alla batteria, Leo Klaus al basso e Morello Selecta ai piatti come dj.

Una sinergia che nasce dopo che gli artisti si sono conosciuti la scorsa estate durante la XII Edizione del Casalabate Music Festival sul lungomare adriatico. Appena terminato il suo show Stephens è rimasto in quell’occasione affascinato da tutto il team salentino e da come esso fosse in grado di suonare la musica ska.  L’inarrestabile cantante made in Jamaica, già vincitore di Grammy Awards e noto produttore Richie Stephens ha allora pensato di iniziare a lavorare ad un disco tra il 2015 e il 2016 con il duo salentino Rankin Lele e Papa Leu aka Adriatic Sound, entrambi reggae singers e producer, al fine di creare un progetto internazionale insieme denominato Richie Stephens & SkaNation Band. L’album di 14 tracce e già disponibile in pre-ordine è un omaggio in tutto e per tutto alla musica Ska, antenata del reggae. Il videoclip ufficiale del primo singolo estratto dal titolo “Fire fire” è già online sul web :

L’album ‘Internationally’ prodotto da Pot of Gold ed Adriatic Sound, registrato per metà in Salento e per laltra a Kingston, vuole sottolineare proprio la connessione ed il feeling artistico tra queste due aree geografiche del Mondo. Inoltre il cd dà al pubblico la possibilità di scatenarsi su queste sonorità Al contrario di quanto molti erroneamente pensano in questi brani il tono ed il sound è giovanile e frizzante mettendo in evidenza proprio la capacità dello Ska di fondere gruppi di età diverse attraverso la sua eterogeneità. Hanno preso parte al lavoro discografico alcuni grandi musicisti del reggae internazionale come Cleveland “Clevie” Browne, Dean Fraser e Stephen ‘Lenky’ Marsden. Ed i cantanti nei featuring non sono da meno: dai Sud Sound System a Gentleman e Sean Paul.

Insomma la ratio del progetto viene sintetizzata da Richie Stephens nel trailer di quest’intervista dove a breve nella versione integrale presenterà il progetto completo al pubblico: “Internationally: Jamaica & Italy in the mighty name of Ska”.

SKA NATION BAND SOCIAL LINK

https://www.facebook.com/theskanationband/

https://twitter.com/skanationband

instagram: skanationband

officialwebsite: www.skanationband.com

Eugenia Conti

 

 

REGGAE INTERVIEW / La jamaicana Shuga si racconta a Gege Vibes (ita version)

 

artworks-000132309437-vgwdc8-t500x500

Shuga, già nota come Sugar Brown, è una cantante reggae jamaicana. Ha vinto il famoso talent-show jamaicano Digicel Rising Stars nel 2009 e da quel momento la sua vita è totalmente cambiata. Inoltre per diverso tempo ha aperto come corista i concerti di Tanya Stephens (sua mentore) in tutto il Mondo: dall’Europa all’Africa. Oggi Shuga è amata dall’intera scena reggae grazie alla sua voce intensa dalla vena new rootz. Gege Vibes l’ha intervistata per voi.

Ciao Shuga. Quando comincia il tuo percorso musicale?

Ho iniziato a cantare fin da quando ero troppo piccola per sapere già che in futuro avrei voluto una carriera musicale. Il mio percorso artistico comincia da ragazzina in Chiesa dove cantavo nel coro. A un certo punto fu proprio il direttore del coro a notarmi e a segnalarmi a scuola. Così entrai a far parte della High School Song Competitions. Facevo concerti settimanali nella mia parrocchia di St. James finché non mi ingaggiò la grande Tanya Stephens che all’epoca era alla ricerca di giovani cantanti emergenti che le facessero da spalla sul palco durante i live. Ho avuto la fortuna di andare in tour con lei, un’esperienza che ha rivoluzionato la mia vita.

Quali sono i tuoi modelli della musica reggae da cui hai ricevuto maggiore ispirazione?

Ho molti modelli, ma quello da cui ho ricevuto maggiore ispirazione rimane sempre Tanya Stephens. La rispetto infinitamente perché mi ha insegnato cosa è la perseveranza e mi ha concesso l’opportunità di vedere con i miei occhi come le persone di tutto il Mondo amassero la nostra musica.

Nel 2009 hai vinto il Digicel Rising Stars competition. Cosa è cambiato nella tua vita da allora?

Quando ho vinto il concorso nel 2009 è cambiato tutto il corso della mia esistenza. Ho cominciato a valutare una carriera nella musica e a considerare questa mia passione in un’ottica lavorativa. Non ero più una semplice corista, ma iniziavo ad avere i miei fans. Non ero più soltanto Mitsy Campbell ma ero il mio alter-ego Shuga. Capii che avevo un dono preziosissimo quale quello di diventare a mia volta un modello per qualcuno, per le generazioni future. Con il microfono in mano avevo l’opportunità di dire e fare sempre qualcosa di importante. La musica era la ragione di vita che mi manteneva sempre in piedi anche quando ero stanca.

11879006_911971715528662_1961738580074492780_o   11895278_911971648862002_1309363330244775612_o

 

Quanto è difficile essere una donna, una mamma e un’artista? Specialmente in una scena musicale prevalentemente maschile. Come hai guadagnato il rispetto dei più importanti cantanti del genere?

Trovo facile e naturale essere una mamma, fare musica mi porta continua gioia ed essere donna per me è una vera e propria benedizione. Ma in un settore dominato dagli uomini farsi strada non è sempre semplice. Tuttavia ho imparato che vediamo gli ostacoli soltanto quando distogliamo l’attenzione dalla meta finale, in caso contrario ogni difficoltà è superabile.

Che ci dici invece riguardo ai suoni, ai profumi e ai colori della Jamaica?

La Jamaica è la terra dei boschi e delle cascate d’acqua. Ringraziando Jah è sempre estate qui ed abbiamo delle spiagge da urlo. Ho la possibilità di farmi il bagno nel fiume tutto l’anno. Il mio profumo preferito non può che essere quello della marijuana.

shuga 2

 

Parlaci dei tuoi progetti futuri dal tour alle produzioni discografiche…

Innanzitutto voglio dire che mi diverto molto ad andare in tour perché posso incontrare sempre nuove persone. Amo esibirmi per il mio pubblico ed interagire con loro. La scorsa estate in Europa ho fatto diversi tour: Reggae Jam Festival, Reeds Festival, il Rototom Sunspash e il Casalabate Music Festival. Per citarne alcuni tra i più belli. Quest’anno sono impaziente di ripetere le avventure in attesa del mio Ep che sarà presto disponibile in tutti gli stores.

Bene, siamo giunti al termine. Grazie mille per quest’intervista…

Bless up to you Gege vibes for endorsing reggae music to the fullest nuff love and respect for the strength !

Eugenia Conti