DJ PELE PRESENTS “REGGAE BOUNCE FROM JAMAICA TO EUROPE MIXTAPE”

“Reggae Bounce from Jamaica to Europe” is the new mixtape mixed by Dj Pele (Young Pow Production) for Gege Vibes Magazine. Dj Pele is a popular selecter from Jamaica. He developed an early interest in music due to the vast array of Sound Systems which were booked for popular street dancers in the capital city Kingston, Sound Systems such as Killamanjaro, Stone Love, King Addies and more. These sound systems showed him from an early stage in his life what he really wanted to do : a disc jockey like no other, versatile as the best of them, one who could be a Selecta(selector) of good music and a microphone DJ as well, one that can hold the crowd maintaining their interests and energies. Moving to St. Ann he went to work for a sound system as sound engineer.

“My job was to ensure that the sound system was in order and that the boxes were ok. After continuous hard work and practice I was given the chance to play on this sound system’s turn table… I remember being so nervous that I broke the needle, which wasn’t a good start, we were still using records at that time. After this initial fail, I did a pretty good job of impressing the boss by my style of play, after that I guess I was on my way to becoming a sound system selector”, he told.

Dj Pele had spent almost 20 years developing and honing his skills as a disc jockey from the days of records, cassettes, CD’s, Virtual Dj to Serato. He got dubplates from a lot of artists : Stephen Marley, Damian Marley, Vybz Kartel, Popcaan, Sizzla, Romain Virgo and many more. He becomes known as one of the most rounded disc jockey of his generation in Jamaica being comfortable playing different genres of music, different spaces and different crowds.

“Having a diverse knowledge base of different types of music, it has allowed me to become very good at what I do : music is my passion. Being a DJ isn’t just a job to me but is a part of me, it is what makes me who I am, playing music for different people and seeing them having a great time gives me the greatest thrill, knowing that I can make them feel the way they do”, he claimed. As the great Bob Marley says “When music hits you feel no pain”. Enjoy the “Reggae Bounce from Jamaica to Europe Mixtape” with the music of Damian Marley, Chronixx, Popcaan, Tarrus Riley, Stephen Marley, Sizzla Kalonji, Christopher Ellis, iOctane, Swele, Press Kay, Assassin aka Agent Sasco and many more. Check the Dj Pele’s upcoming European Tour this summer as well powered by Gege Vibes.

SOUNDCLOUD LINK : https://soundcloud.com/user-738180250/reggae-bounce_mixtape-for-gege-vibes_by-dj-pele

Welcome to Jamrock Reggae Cruise 2018 / Third round of artists just announced

There are some news for the Welcome to Jamrock Reggae Cruisers ! The Third Round of Artists for the special 5th Year Anniversary was just announced. In the line up will perform some historical artists as Tarrus Riley, Bounty Killer, Skatalites, Ken Boothe, Horace Andy and Leroy Sibbles. The period of this edition is from Dec 1 to 6 to Jamaica on the Independence Of The Seas. More artists and activity announcements will come soon. If you didn’t check the first and the second round of artists you could do it now.

We’ll find on board all the Bob Marley’s legacy : Ziggy, Stephen, Julian, Ky Mani, Damian. Awesome combination. Other names will be Jah Cure, Chronixx, Agent Sasco and Shenseea.

The first announcements of the line up 2018 were about popular artists as the young talents Jesse Royal, Jah9, Kabaka Pyramid, the dancehall stars Aidonia, Konshens, Elephant Man plus Queen Ifrica and Third World.

To book your cabin just contact at:
http://www.welcometojamrockreggaecruise.com or call the number 215.663.8800

Damian Marley vince MOBO Awards 2017 primeggiando sui nominati Aidonia, Chronixx, Popcaan e Alkaline

Il MOBO Awards 2017 incorona Damian Marley come migliore Reggae Act. I fans e gli estimatori di Jr Gong un po’ se lo aspettavano già, visto che la Reggae star ha lanciato nel luglio del 2017 sul mercato mondiale il suo ultimo attesissimo album ‘Stony Hill’, frutto di dodici anni di dirigente lavoro in studio. Damian ha primeggiato quest’anno su altri nominati di rilievo nella sua categoria come Aidonia, Alkaline, Chronixx e Popcaan.
Insomma con questa sesta nomination Junior Gong ottiene la vittoria per la seconda volta dopo quella del 2005.

La ventiduesima edizione si è svolta mercoledì 29 novembre presso la First Direct Arena di Leeds.
MOBO Awards sarebbe l’acronimo di “Music of Black Origin” ed è stato fondato nel 1996. Ripercorriamo ora la storia da oggi fino al 2003 per renderci conto degli artisti che nel corso degli anni sono riusciti a conquistare un simile riconoscimento ovvero il PREMIO MOBO per MIGLIORE REGGAE ACT

Vincitore 2016: Popcaan
Nominati : Alcaline, Kranium, Protoje, Spice

Vincitore 2015: Popcaan
Nominati : Protoje, OMI, Chronixx, Stylo G

Vincitore 2014: Stylo G
Nominati : Alkaline, Chronixx, Popcaan, Tarrus Riley

Vincitore 2013: Sean Paul
Nominati : Mavado, Popcaan, Stylo G, Tarrus Riley

Vincitore 2012: Sean Paul
Nominati : Popcaan, Konshens, Damian Marley, Mr. Vegas

Vincitore 2011: Alborosie
Nominati : Mavado, Damian Marley e Nas, Jah Cure, Khago

Vincitore 2010: Gyptian
Nominati : Damian Marley, Mavado, Vybz Kartel, Gappy Ranks

Vincitore 2009: Sean Paul
Nominati : Mavado, Serani, Tarrus Riley, Vybz Kartel

Vincitore 2008: Mavado
Nominati : Beenie Man, Busy Signal, Etana, Tarrus Riley

Vincitore 2007: Sean Kingston
Nominati : Collie Buddz, Shaggy, Stephen Marley, Tony Matterhorn

Vincitore 2006: Sean Paul
Nominati : Burning Spear, Damian Marley, Sean Paul, Shaggy, Anthony Hamilton

Vincitore 2005: Damian Marley
Nominati : I-Wayne, Richie Spice, Sean Paul, Daddy Yankee

Vincitore 2004: Sean Paul
Nominati : Vybz Kartel, Elephant Man, Toots & The Maytals

Vincitore 2003: Wayne Wonder
Nominati : Sean Paul, Elephant Man, Beenie Man, Bounty Killer

Eugenia Conti 

(Fonti : Reggaeville – Mobo.com)

 

ROTOTOM SUNSPLASH ‘017 / Beenie Man chiude la line up della 24esima edizione dal tema “Celebrating Africa”

Rototom Sunsplash 2017 chiude con l’annuncio dell’ultimo artista che completa la line-up del Main Stage : il ‘Dottore della Dancehall’, Beenie Man si aggiunge alle star del reggae che saliranno sul palco principale quest’estate nella sua edizione del Celebrating Africa che si terrà come sempre a Benicassim (Spagna) dal 12 al 19 agosto.

Questo bambino prodigio giamaicano che iniziò la sua carriera come dj e che nel corso degli anni diventò un grande artista, torna al Rototom Sunsplash, dove si esibirà mercoledì 16 agostocon la sua inesauribile energia e temi dancehall. Beenie ha viaggiato e suonato in molti paesi africani nel corso della sua lunga carriera, per cui esiste un legame molto speciale con questo continente che funge da protagonista con lo slogan Celebrating Africa di quest’anno.

Il reggae è il battito cardiaco dell’Africa. Nato in Giamaica dopo l’indipendenza coloniale, questo stile musicale si diffuse in tutta la diaspora raggiungendo ogni angolo del globo. L’offerta del Main Stage del Rototom Sunsplash unisce il reggae dalla Giamaica, Europa e America, con altre forme influenti parallele provenienti dall’Africa e della scena reggae di questo continente, completando il ciclo vitale di questo genere.

Sabato 12 agosto il festival avrà inizio con lo stile reggae innovativo britannico degli Steel Pulse. Formatisi in Handsworth, Birmingham, questa band che negli anni ’70 ha raggiunto il picco più alto nella scena competitiva reggae, si caratterizza per i suoi messaggi forti riguardo la liberazione della popolazione nera e la loro dedizione per andare oltre i confini del reggae, il che rende il loro live un’esperienza unica. A seguire si unirà un altro gruppo cruciale, formato a Falmouth, Giamaica, pero stabilitosi in Inghilterra, The Twinkle Brothers. Questi veterani, che inizialmente nell’era dello ska erano dei bambini promettenti, adesso sono i maggiori esponenti dell’energico stepping roots. Ad onorare il Main Stage ci sarà anche la band catalana di ska latino La Pegatina e Nkulee Dube, figlia della leggenda sudafricana del reggae Lucky Dube.

Domenica 13 ci sarà un tributo speciale alla musica Africana con la presentazione di Felabration, di Seun Kuti ed Egypt 80. Seun, figlio del rivoluzionario nigeriano pioniere dell’Afrobeat, Fela Anikulapo Kuti, che metterà in scena uno spettacolo con materiale inedito composto da suo padre. La sua band, Egypt 80, è composta da molti degli stessi musicisti che non solo accompagnarono Fela durante la sua intensa carriera, ma che furono arrestati anch’essi insieme a lui dalle autorità nigeriane. Sempre la notte del 13, il Main Stage farà danzare con i suoni dolci del rocksteady degli anni ‘60 con due referenti giamaicani di questa epoca: The Heptones e The Silvertones. E, infine, il giamaicano Shaggy, creatore di greatest hits dancehall come “Angel” o “Straight for a woman” e cresciuto nella scena locale delle feste di quartiere a Flatbush (New York), il quale chiuderà la serata al meglio.

Lunedì 14 agosto il Main Stage ospiterà la band ska inglese ammirata a livello internazionale, The Specials. Formatasi nel Coventry e ispirata alla musica giamaicana e al punk, questa formazione portò lo ska ad un nuovo pubblico includendo nei loro testi dei messaggi di unità e creando un gran numero di fan in tutto il mondo. Saranno accompagnati dal gruppo veterano giamaicano Inna De Yard, il protagonista del film Rockers Kiddus I, Cedric ‘Congo’ Myton, Winston ‘Electric Dread’ McAnuff, Derajah e Kush di Uprising Roots. Il cantante originario dell’epoca dancehall, Don Carlos, sarà anch’esso nella line-up di quest’anno.

L’attività nel Main Stage continuerà martedì 15 con un concerto che ha ispirato una collaborazione molto speciale. La star tedesca del reggae Gentleman si esibirà assieme al figlio del grande Bob Marley, Ky-Mani, in uno show in cui ci saranno canzoni scritte da entrambi gli artisti, mixando così la musica europea e giamaicana in un tutt’uno. Questa serata proseguirà con uno spettacolo degli immortali Toots & the Maytals, gruppo veterano che ha raggiunto un numero record di successi in Giamaica da quando nacquero nell’epoca di ska. La voce inconfondibile di Toots, rispetto a quella del cantante soul americano Otis Redding, e una band che include i musicisti che lo hanno accompagnato sin dagli anni ’60, garantiscono uno dei punti forti del festival. L’influenza internazionale del reggae tornerà con i californiani Stick Figure e la cantante nata in Kenya con sede in Germania, Treesha.

Mercoledì 16 agosto, l’edizione Celebrating Africa del Rototom darà il benvenuto sul Main Stage al headliners senegalese Youssou NDOUR. Pioniere della musica mbalax nel suo paese ed ex ministro del Turismo e della Cultura in Senegal, il suo vasto repertorio musicale include collaborazioni con Peter Gabriel, Wyclef Jean, Bruce Springsteen e Lou Reed. D’altra parte, in rappresentanza della Giamaica ci sarà la leggenda del dancehall Beenie Man, recentemente annunciato. La dolce voce del promettente cantante reggae Christopher Martin e il potente roots contemporaneo di Raging Fyah porteranno la musica reggae all’attualità.

Giovedì 17 agosto il festival sarà testimone della reunion dei membri originali dei The Wailers. Quattro decenni dopo che Bob cantò Africa Unite e ricevette la Medaglia della Pace delle Nazioni Unite nel 1978 da parte del Youth Ambassador senegalese, la sua band originaria sarà di nuovo presente per l’edizione del Celebrating Africa. Questo stesso giorno il palco principale riceverà anche i Mellow Mood. Ultra vincitori del ‘Reggae Contest’ italiano torneranno a condividere la loro musica con la quale sono riusciti a trionfare a livello internazionale e il cui successo è sempre stato supportato dal pubblico del Rototom. Infine, questo scenario brillerà con l’energia femminile della cantante e DJ rasta Hempress Sativa e darà una scossa al pubblico con i potenti bassi della band di Bristol (Inghilterra) Black Roots.

Venerdì 18 agosto segnerà un altro punto degno di nota nell’edizione del Celebrating Africa. La stella e attivista reggae della Costa d’Avorio Alpha Blondy torna a presentare il suo Solar System Band sul palco principale. Con una carriera discografica iniziata nel 1982, cantando in diverse lingue e fondendo il reggae con migliaia di generi, la musica di Alpha è centrata a pieno nella tematica che racchiude la 24° edizione di questo festival. Lo stesso giorno, accanto a lui ci sarà uno dei giovani artisti rasta più in voga del momento in Giamaica, Chronixx, accompagnato dalla sua band Zinc Fence Repentino. A metà del tour, dopo l’uscita del loro primo album full-length, Chronology, questa performance farà parlare molto nel mondo del reggae e negli anni a venire. Il dub avanguardista dei veterani attualmente londinesi African Headcharge e la musica new-age del duetto spagnolo Iseo & Dodosound, confermano ancora una volta l’impegno del Rototom a portare avanti i nuovi suoni del reggae.

A chiudere il Main Stage, sabato 19 agosto, ultimo giorno del festival, sfilerà una serie di artisti molti dei quali con forti legami musicali e personali con l’Africa. L’evangelista roots reggae e ‘Jah Messenger’ Luciano, che sta diffondendo la sua visione Rastafari in tutto il continente già da molti anni, si esibirà accompagnato da Sly and Robbie britannici, Mafia & Fluxy. Due DJ giamaicani veterani che resero popolare l’arte del toasting in Giamaica e in tutto il mondo, si troveranno sul palco assieme quando U Roy apparirà accanto a Big Youth come parte di uno show nel quale presenzierà anche la giovane promettente cantante dancehall, Nadine Sutherland, e il maestro della dub britannica Mad Professor con lunga carriera alle spalle come promotore del reggae in Gambia. Aggiungendo un sapore più locale, si aggiungerà anche la cantante andalusa Amparo Sánchez, che riprende il suo progetto musicale per ri-unirsi alla sua banda Amparanoia.

Insomma questa 24esima Edizione del Festival Reggae più importante di Europa si presenta come imperdibile.

SOUND SYSTEM RUBRIC / Interview with SILLY WALKS DISCOTHEQUE in Rototom Sunsplash

img_0178

Gege Vibes interviewed Silly Walks Discotheque from Germany, big producers and sound system of the whole european reggae scene, last summer in Rototom Sunsplash. We talked about their 25 years of musical activity. They celebrated the anniversary’s night in Rototom Festival and a very exclusive guest has joined them on dancehall stage : Damian Marley. Their productions are very good like the last album “Smile Jamaica”. On their riddim sang a lot of important reggae artists from old and new generation like Chronixx, Marcia Griffiths, Assassin aka Agent Sasco, Romain Virgo, Jesse Royal and many more.

 

Interview Eugenia Conti 

Shooting Giorgio Nuzzo

Editing Stefano Bianchi 

 

 

INTERVIEW WITH JESSE ROYAL : “I’m a leader of jamaican reggae’s new generation”

13735643_1065988263478467_4569601589945515701_o

Jesse Royal, born in 1989 and coming from jamaica, is the new famous name of the reggae international scene.

In an article from the last year on the Vogue magazine, Royal was described like the artist who had revided the reggae music, “Reggae revival”, with other young singers as Chronixx and Protoje. We interviewed Jesse Royal during the only italian date of his european tour at One Love Festival in Lignano Sabbiadoro.

Jesse, one of the leader of the new generation of international reggae, has already released many hits as”Cool & dreadly”, produced by Damian Marley, and he told to our microphones about the union with his colleague of the same age, expecially with Daniel Bambaata Marley who considers as a real brother. We could deepen some aspect of his mondial success who is living with his music, with jamaican origins, but now very appreciated in Europe and Usa too. The singer HAD left for us a very special greeting…

13782161_1124744160929438_9165565147006907_n

Classe ’89 ed originario della Jamaica Jesse Royal è il nuovo famosissimo nome della scena reggae internazionale. In un articolo uscito lo scorso anno sulla prestigiosa rivista Vogue quest’ultimo veniva descritto come l’artista che aveva riportato in auge la reggae music in una sorta di “Reggae Revival” insieme ad altri artisti giovanissimi come Chronixx e Protoje. Abbiamo avuto modo di intervistare il ventiseienne Jesse Royal durante l’unica data italiana del suo tour europeo che si è tenuta lo scorso 22 luglio al One Love Festival di Lignano Sabbiadoro (UD).

Jesse, tra i maggiori esponenti della new generation del reggae mondiale, ha già lanciato molte hits come “Cool & Dreadly” prodotta da Damian Marley e ha raccontato ai nostri microfoni dell’unione con i suoi colleghi coetanei, primi tra tutti Daniel Bambaata Marley che considera come un vero e proprio fratello. Abbiamo potuto approfondire alcuni aspetti del successo mondiale che sta vivendo per mezzo della sua musica dalle origini jamaicane, ma sempre più apprezzata in Europa e in America. Il cantante in attesa che esca il suo prossimo disco ci ha lasciato un saluto molto speciale contenuto nel video in basso.

G.V. Tonight your exclusive date in Italy for One Love Festival (Lignano Sabbiadoro). How did u feel the massive?

Stasera la tua unica data italiana del tour europeo al One Love Festival di Lignano Sabbiadoro. Come hai sentito la risposta del pubblico?

J. R. This is the first time in that part of Italy and I felt a very explosive massive. I heard a lot of positive vibes by the audience and the reception was lovely.

Per me è stata la prima volta che ho suonato in questa parte d’Italia e la massive mi è parsa veramente esplosiva.  Ho sentito molte vibrazione positive e la risposta del pubblico è stata adorabile.

G.V. You’re young, but you’re already very respected from the international reggae musical scene. What is the secret of your success ?

Sei giovane ma sei già rispettato tantissimo dalla scena reggae internazionale. Quale è il segreto del tuo successo?

J. R. I love Jah and he is powerful. The power of our job is understanding that when too much is given, too much is expected, so we take this thing as serious, ‘cause is our job, you know, and is a 24 hours for 7 days job.

Amo Jah e lui è potente. La forza del nostro lavoro è capire che quando si da troppo, automaticamente si riceve troppo. Quindi prendiamo la musica sul serio perché è il nostro lavoro, si sa, ed è una professione che ti occupa 24 ore su 24 per 7 giorni di lavoro.

G. V. What about your last featuring with Chronixx and Protoje… You are a new generation of reggae artists…

Cosa ci dici sui tuoi ultimi featuring con Chronixx e Protoje… Siete una nuova generazione di artisti reggae…

J. R. Exactly, we are a new generation of reggae artists. I mean with new generation a society that is going on…a tree comes, brings fruit, fruit brings seeds, somebody plants the seeds and next tree come…And we’ re the seeds of what it was grown before, we’re really trying to grow flowers and bring some food, so the other youth can take all of that, you know, and shake up the system which about yes we can, I really can,, we’re both changing in a bigger link, you know, I mean so we’ re doing a good work for our generation, which is all we can do, and we’ re sure that the youth coming after us will have all they need for them. I’m 26, Chronixx 23 and we created a big connection because we have the same values in life. Daniel Bambaata Marley for me is like a brother too. We groove all together.

Esattamente siamo una nuova generazione di artisti reggae.  Voglio dire una nuova generazione della società odierna … Quando un albero arriva porta frutta, la frutta porta semi, qualcuno pianta i semi e il prossimo albero nascerà … E noi siamo i semi di quello che è stato coltivato prima, stiamo veramente cercando di coltivare fiori e di portare un po’ di cibo tra di noi, cosìcché anche altri giovani possano prendere tutto questo per scuotere il sistema attuale. Siamo quindi in un grande collegamento tra nuovi nomi e stiamo facendo un buon lavoro per la nostra generazione. Siamo sicuri che i giovani a venire dopo di noi avrAanno tutto il necessario per poter continuare la nostra opera. Ho 26 anni, Chronixx ne ha 23 ma abbiamo gli stessi valori della vita. Daniel Bambaata Marley per me è come un fratello. E ci divertiamo a comporre tutti insieme.

G. V. What is the message of your songs ?

Quale è il messaggio delle tue canzoni ?

J. R. The message,well… be in love! But is also other. We talk about our reality, we’ re facing, we have a thinking and verbal options (tools) for we. The message is the Jah willing, I go live on for the future generations (for the generations to come).

Il messaggio, bene… è soprattutto d’amore! Ma è anche altro. Parliamo della nostra realtà, abbiamo un modo di pensare e lo palesiamo attraverso le frasi che sono come strumenti per noi. Il messaggio è la volontà di Jah che desidera che venga direttamente alle generazioni future (alle generazioni a venire).

 

G. V. Your musical future projects

I tuoi futuri progetti musicali…

I continue my european tour while my official album is almost ready. Stay tuned !

Sto continuando il mio tour europeo mentre il mio album ufficiale è quasi pronto. Restate connessi !

Interview : Eugenia Conti 

Translation : Gianmarco Di Costanzo

Shooting : Elena Lopresti