ROTOTOM SUNSPLASH 2019 is “STAND UP FOR EARTH” 26th Edition

 

The international Reggae of the Rototom Sunsplash puts the finishing touches to its imminent edition with some twenty artists who will grace Benicasim, August 16 to 22. With Anthony BMicah Shemaiah & The DreaditesAaron Nigel SmithAcsel & The Reggae Rebel BandRhomanife and Jamaleònics, to name but a few.

Reggae legends celebrating milestone anniversaries, revivals of classic reggae movie soundtracks, a wealth of female empowerment, and an international gathering at three sound system areas… Rototom 2019 offers all this and more

The Main Stage hosts live shows from some of Jamaica’s biggest artists. It’s the place to see Grammy winning son of Bob, Ziggy Marley, cultural reggae’s 21st century heir-apparent Chronixx, highly creative dancehall “deejay” Busy Signal, and first family of modern reggae Morgan Heritage. A recent addition to the top tier of the lineup is fiery Rasta lyricist Anthony B. Also on the Main Stage are veteran harmony groups Israel Vibration, and Culture featuring Kenyatta Hill, versatile Rasta vocalist Queen Ifrica, deep-voiced cultural singer Bushman, and groundbreaking, trendsetting first lady of reggae song, Marcia Griffiths.

In addition, the stage hosts some special anniversary shows. Devout Rastafarian close harmony group the The Abyssinians celebrate their 50th year, progressive reggae outfit Third World commemorate their 45th, while British ska ensemble Selecter and Rasta prophets Misty in Roots both hit their 4th decade in music.

2019 marks Rototom’s 10th year in Spain, and in honour of this momentous occasion and the growth of Spanish reggae, local legends Green Valleymake a triumphant return to Benicassim. They will be putting on a very special show, filled with special guests.

Also representing Spain on the Main Stage are Navarran future dub duo Iseo & Dodosound with the Mousehunters, Madrid harmony trio Emeterians, and Barcelona’s multi-award winning reggae rumba and funk influenced Macaco

The songs from two of reggae’s greatest feature films are showcased by special collaborative performances. The soundtrack to Ted Bafaloukos’ 1978 reggae film Rockers will be recreated on stage by Bernard Collins of the Abyssinians, Big YouthKiddus I and drummer/lead actor Leroy Horsemouth Wallace. Franco Rosso’s powerful British reggae film Babylon will be revisited by original soundtrack creator Dennis Bovell and the movie’s lead, Brinsley Forde.

Completing the Main Stage lineup are Bob Marley’s grandson Jo Mersa, highly intellectual poet Jah9, veteran mento legends the The Jolly Boys, silky-voiced Protoje-signings Lila Iké and Sevana, hugely popular Californian band Slightly Stoopid and French hip hop collective L’Entourloop.

The neighbouring Lion Stage is a home to rising and seasoned reggae talent. It’s the place to find the African dancehall of Ghana’s Stonebwoy, a new album launch by Jamaica’s Warrior King, the soulful conscious reggae of France’s Nâmaan, honey-voiced Jamaican veteran Linval Thompson, and French sound system and production house OBF with emcees Charlie P, Sr Wilson and Shanti D. A diverse line-up includes Polish reggae ambassadors Bednarek, England’s hugely popular Gentleman’s Dub Club, French rebel singer Tairö, and Italian stalwart Brusco. Two brand new announcements are Jamaican roots revivalist Micah Shemaiah and Billboard chart-topping US-based protest singer and educator Aaron Nigel Smith.

The remainder of the Lion Stage roster is testimony to reggae’s international flavour. Europe is represented by Stand High Patrol featuring Marina P (France), Acsel & the Reggae Rebel band, Istituto Italiano Di Cumbia All Stars and exciting new announcement Rhomanife (all from Italy), Eva Lazarus and Mad Professor’s Young Robotiks Band featuring Lady Marga, Zeena, Redhed QI, Joe Ariwa (UK) and Forelock (Sardinia). From further afield come The New York Ska Jazz Ensemble, The US Virgin Islands’ Reemah, and Puerto Rico’s International Dub Ambassadors. The diversity of Spanish reggae is to be heard in the music of Itaca Band, Lasai, The Dance Crashers, All B, Koers and new Lion Stage addition the Jamaleònics. The festival’s commitment to female energy in dub music is enshrined in Women Soldier, a special ensemble of talented vocalists out of Barcelona and Italy, curated by producer Chalart 58.

Rototom has three spectacular sound system areas, each devoted to a different corner of Jamaican music. The Dancehall area hosts a pulsating party with appearances from UK chart hit maker Stylo G, New York-based Jamaican singer Kranium, Kingston collective Ward 21 and recently added Spanish deejay Mad Muasel. Also in attendance are Jamaica’s Stone Love, Renaissance 30, Freddie Krueger and ZJ Liquid, joined by Japan’s legendary Mighty Crown and Jah Works Sound, Germany’s Sentinel, France’s Drum Sound, Panama’s DJ Chiqui Dubs, Israel’s New Zion Sound, England’s V Rocket and Spain’s Blackup. Italy’s Northern Lights celebrating their 20th anniversary, and Rototom legend Lampa Dread are in residence.

The frenetic sounds of 2 Tone, Ska and Cumbia can be heard in the Caribbean Uptempo area. Highlights of the line-up include Jamaican veteran Winston Francis, the UK’s Natty Bo and former Selecter member King Hammond, as well as Colombia’s Banda Melao with appearances by Colombian and Honduran traditional dancers.

Heavier vibrations await at the Dub Academy. The area has invited an unprecedented gathering of sound systems, including The UK’s Iration Steppas, Jah Tubbys and Sinai, plus the Netherlands’ King Shiloh, Barcelona’s Greenlight Sound, France’s Blackboard Jungle, and Italy’s 48 Roots,  Each of these sonic giants will be bringing to this hallowed ground their own stacks. Further guests will be Mad Professor, the Ivory Coast’s producer Jacin, together some surprise acts.

Reggae’s roots in Africa can be experienced in the eclectic rhythms of the African Village. Artists confirmed for this year are Ghana’s quirky Fokn Bois, Senegal’s electronic Sabar and Mbalax fusionists Guiss Guiss Bou Bess, Ghanian highlife from Kwame, multilingual Guinean female artist Marga Mbande, Ethiopian instrumental quintet Qwanqwa, and Afro-fusion group Sahad and the Nataal Patchwork. DJ sets include Lisbon’s Celeste Mariposa, highlighting and exploring the Afro-Portuguese connection.

ROTOTOM SUNSPLASH DAY 03 / Alborosie, Morgan Heritage e Kabaka Pyramid protagonisti indiscussi

DSC_1527

Una grande terza giornata e serata quella di ieri al Rototom Sunsplash di Benicassim in Spagna.

Alle 19:30 è stata presentata nell’area della Reggae University l’ultima fatica discografica del cantante siciliano, ormai adottato dalla Jamaica Alborosie. “Freedom & Fyah” per l’appunto è stato commentato dall’artista insieme alla professoressa Carolyn Cooper (University of West Indies).

Qualche ora più tardi Puppa Albo, acclamatissimo dalla massive europea, ha scaldato il main stage del Festival. Le sue hits storiche come Kingston Town, No Cocaine ed Herbalist sono state cantate all’unisono da oltre 30000 persone. Anche le nuove songs tratte da Freedom & Fyah sono state molto apprezzate, in particolare “Fly 420”.

Prima di Albo sullo stesso palco ha tenuto la sua performance grande Kabaka Pyramid, uno dei più validi reggae singers della new generation assieme a Chronixx e Jesse Royal. Lo show è stato esplosivo. Kabaka è stato oggi in reggae University per la press conference dal tema “Freedom Sounds – Reggae as a space of rebellion and resistence”. Le sue liriche infatti sono palesemente contro il sistema opprimente e ne ha potuto parlare al microfono assieme ad altri giovani rappresentanti della scena jamaicana e giornalisti come Runkus, Koro Fyah, I-Nation e Dr. Dennis Howard.

Il succo del dibattito è che il reggae ancora oggi, nonostante il mainstream e la parziale perdita dei valori propri del genere, è il canale più efficace per manifestare la denuncia sociale e politica.

Ancora nella serata del 15 agosto sul main stage dopo Kabaka Pyramid si sono esibiti i Morgan Heritage, the Royal Family per eccellenza. Vincitori dell’ultimo Reggae Grammy Awards con l’album Streectly Roots, il gruppo è stato accolto in maniera calorosissima dal pubblico del Rototom Sunsplash.

Post live show Gramps di Morgan Heritage ha tenuto una piccola conferenza stampa per parlare del progresso all’interno del sound made in Jamaica. Nonostante le evoluzioni odierne delle diverse branche del genere i Morgan restano fedeli all’Old School, legati alle radici, appunto roots. I veri intenditori di reggae music non possono che stimare la super premiata band.

Ci siamo spostati poi nell’area dancehall per ascoltare i Reinassance Disco from Jamaica, che hanno fatto ballare la gente ed hanno ospitato all’interno della loro selezione anche Kabaka Pyramid che per un po’ è stato presente sul posto, non resistendo a prendere il microfono in mano un’altra volta.

Questa sera sul palco principale siamo in attesa di altri importantissimi nomi come Pablo Moses, Jah9, Ziggi Recado e dulcis in fundo Mr “Jr Gong” aka Damian Marley. Il figlio della leggenda Bob Marley ieri ha girato tutto il pomeriggio per il Festival, molto colpito dalle moltissime aree ed attività che il Rototom Village mette a disposizione dei visitatori.

PHOTO GALLERY :

DSC_1287 DSC_1292 DSC_1307 DSC_1310 DSC_1314 DSC_1328 DSC_1352 DSC_1385 DSC_1399 DSC_1416 DSC_1456 DSC_1469 DSC_1475 DSC_1511 DSC_1515 DSC_1518 DSC_1520 DSC_1523 DSC_1524 DSC_1527 DSC_1530 DSC_1535 DSC_1542 DSC_1565 DSC_1588 DSC_1618 DSC_1636 DSC_1640 DSC_1651 DSC_1664 DSC_1669

Stay tuned !

Articolo Eugenia Conti

Photo Gallery Giorgio Nuzzo

 

 

 

 

ONE LOVE FESTIVAL / A Lignano Sabbiadoro tutto pronto per 5 giorni di live. Chronixx ospite più atteso

one love fest

Tutto pronto per dare il via oggi all’edizione 2016 del One Love World Reggae Festival di Lignano Sabbia d’Oro (Ud). Nella location del campeggio Girasoli di Latisana sono tanti gli artisti che si susseguiranno sul palco in questi giorni. Ad aprire l’evento i Morgan Heritage, la Royal Family per eccellenza. I vincitori del Reggae Grammy Awards presenteranno l’ultimo album che li ha portati ad ottenere questo titolo ovvero “Strictly Rootz”.

Per la seconda serata il nome principale sul main stage non è da meno. Ci sarà Chronixx, che farà tappa in Italia esclusivamente per quest’occasione. Un’ opportunità incredibile quindi per chi è appassionato del genere dal momento che il reggae singer jamaicano ha conquistato il cuore di molti anche in Italia, specie dei più giovani.

A seguire Lion D, talento della reggae Music nazionale. Per la terza serata altri due grandi ad aggiungersi alla prestigiosa line up : Harrison Stafford, leader del celebre gruppo reggae internazionale The Groundation e Jesse Royal, il giovane artista classe ’89 molto amico e complice di Daniel Bambaata Marley (figlio di Ziggi).

La quarta serata si tingerà invece di rosa. Arriva una grande donna on the stage direttamente dalla Jamaica : Etana. Quest’ultima, prodotta dalla famosa label di Kingston Vp Records , sarà affiancata il prossimo sabato da Aswad Band e Gappy Ranks. L’ultima serata sarà invece dedicata al reggae di casa Made in Puglia. Fido Guido da Taranto e i salentinissimi ambasciatori Sud Sound System accompagnati da Bag a Riddim Band.

Tanti altri gli ospiti negli showcase e nell’area dancehall come potete leggere di seguito.

LINE UP UFFICIALE :

 
20 LUGLIO 2016, Mercoledì

SHOWCASE, 19.00
Nukleo Soul Gang (from Italy) + JiiJah (from Mongolia) + Pharmakos (from Italy)

MAINSTAGE, 21.00
MORGAN HERITAGE + YANISS ODUA & Artical Band

DANCEHALL Area, 00:00
Resident Sound: Northern Lights + Guests: RED STORM + BOMCHILOM

21 LUGLIO 2016, Giovedi

SHOWCASE, 19.00
The Young Tree(from Italy) + Sistah Awa & the Eazy Skankers (from Italy)

MAINSTAGE, 21.00
CHRONIXX & the Zincfence Redemption + LION D & the Sound Rebels

DANCEHALL Area, 00:00
Resident Sound: Northern Lights + Guests: BIZZARRI Sound

22 LUGLIO 2016, Venerdi

SHOWCASE, 19.00
Sound of Sun (from Italy) + Ciauda Band (from Italy, France, Spain)

MAINSTAGE, 21.00
HARRISON STAFFORD & the Professor crew + JESSE ROYAL & The Kingsuns

DANCEHALL Area, 00:00
Resident Sound: Northern Lights + Guests: ONE LOVE HI POWA

23 LUGLIO 2016, Sabato

SHOWCASE, 19.00
Ultima Fase (from Italy) + Aflora (from Cile)

MAINSTAGE, 21.00
ASWAD + ETANA + GAPPY RANKS

DANCEHALL Area, 00:00
Resident Sound: Northern Lights + Guests: MA GASH

24 LUGLIO 2016, Domenica

SHOWCASE, 19.00
Avionic(from Italy) + Rusty Rockerz (from Italy)

MAINSTAGE, 21.00
SUD SOUND SYSTEM & Bag a riddim band + FIDO GUIDO & Rockin Roots band + Tóke & The Soultree Collective

DANCEHALL Area, 00:00
Resident Sound: Northern Lights + Guests: DUB GENERATION SOUND SYSTEM

 

One love, one heart.

Eugenia Conti

 

 

ROTOTOM SUNSPLASH 2016 / Line up completa della nuova edizione del Festival reggae più famoso d’Europa

rototom sunspash 2016

Tutto pronto per l’Edizione 2016 del Rototom Sunsplash, il festival reggae annoverato ormai tra i più famosi del Mondo e sicuramente riconosciuto come quello più prestigioso d’Europa. Come ogni anno l’evento si terrà nel territorio di Benicassim in Spagna dal 13 al 20 agosto. Quest’anno gli ospiti che si alterneranno sul main stage e sullo showcase stage sono davvero tanti e di altissimo livello. Cominciamo a vedere la line up dei cantanti che si esibiranno sul palco principale ovvero main stage.

13/08 : Marcia Griffiths, Macaco, Assassin aka Agent Sasco

14/08 : Big Mountain, Israel Vibration & the Roots Radics, Green Valley

15/08 : Alborosie, Morgan Heritage, Kabaka Piramid,

16/08 : Damian Marley, Pablo Moses, Jah9 & Dub Treatment, Ziggi Recado & the Force Band Show

17/08 : Dub Inc, Inner Circle

18/08 : Manu Chao, Tarrus Riley ft. Alaine, Gentleman’s Dub Club, Biga Ranx

19/08 : Junior Kelly, Beres Hammond, Wailing Souls, Randy Valentine, Raphael, Jahcoustix, Sud Sound System,                      Iriepathie

20/08 : Freddie Mc Gregor feat Stephen di Genius & Chino, Tiken Jah Fakoli, Max Romeo & Charmax Family Band,                Volodia & Artikal Band, Yaniss Odua & Artikal Band.

Per quanto riguarda invece l’area dancehall i sound system special guests di questa edizione sono i seguenti:

13/08 : Camouflage Sound, Heavy Hammer

14/08 : Jugglerz, Urtica Sound, Yard Beat Sound,

15/08 : Renaissance Disco, Unity Sound

16/08 : Skilly Walks Discoteque, CHRONIC SOUND FT LASAI & NOVATO

17/08 : Skarra Mucci, Freddie Krueger, Balooba Sound

18/08 : Ma Gash Int’l, Sentinel Sound, Warrior Sound, Brixton Heights

19/08 : Bass Odyssey (from Jamaica), Freedom Cry,

20/08 : Jamie Rodigan

Ci saranno inoltre workshop di dancehall gratuiti con alcuni dei dancehall kings e delle dancehall queens più noti della scena mondiale come Alevanille (Italia), Irie Queen (Spagna), Swaggi Maggi (Germania), Ragga Shugo (Giappone) e Rafa Redvolcon (Spagna).

Passiamo al palco secondario, detto anche showcase stage, che quest’anno come non mai sarà animato da artisti assolutamente interessanti :

13/08 : LION SITTE & WISEHOUSECREW, The misty morning, Tianobless

14/08 : RUNKUS & OLD SKL BOND, The Uppertones, Alex Bass & the Same Song band, Rubera Roots Band, Aflora,               Shaian.

15/08 : Shanty, Marla Brown, Yeahman, El Chamuyo

16/08 : Almamegretta, Rebel Rootz, Inna Cantina Sound, Sistah Awa, Attila

17/08 : Jahneration, Auxili, Koers, Dabadub, Paiaka

18/08 : Alerta Kamarada, Dubmarta

19/08 : Jaume Mas & Wagwaan Band, Ganjahr Family, Rootical Foundation, La severa matacera

20/08 : The Skints, Shanti Powa Orchestra, the Soulshiners

Per concludere non mancherà l’area chiamata Dub Academy. Ecco i nomi di chi si occuperà di riempire lo spazio dub:

13/08 : Nish Wadada, Word – Sound & Power ft. Jimmy Ranks, IMPERIAL SOUND ARMY FT FIKIR AMLAK &                       VIOLIN BWOY, Supah Frans ft. Ponchita Peligros

14/08 : Maasai Warrior, Fat Bird Recordings ft Kobo, Evermoor Sound

15/08 : Channel One, THE SPANISH DUB INVASION BY MAD PROFESSOR FT LASAI – GEORGE PALMER & SR.WILSON, Echo Chamber Roots Hifi

16/08 : Manu Digital ft. George Palmer, Greenlight

17/08 : Iration Steppas, Mackie Banton, CHALART58,

18/08 : Jah Shaka, STAND HIGH PATROL FT PUPAJIM – ROOTYSTEP – MACGIVER & MERRY,

19/08 : Jah Observer, Balckboard Jungle, El Indio, ISEO & DODOSOUND FT THE MOUSE HUNTERS

20/08 : Legal Shot, ANTXON SAGARDUI – CRUDOBILBAO

Una line up ricca di tesori artistici insomma. Fino all’inizio del Festival vi racconteremo tramite il nostro portale sempre qualcosa in più sul programma del Festival e su tutte le iniziative organizzate e a cui è possibile participare all’interno del Rototom Village. Stay tuned !

Eugenia Conti

 

ROTOTOM & FRIENDS EUROPE IN SALENTO / Lo show dei Sud Sound System (video e photo gallery)

DSC_0376

Durante la tappa salentina del Rototom & Friends Europe, il tour primaverile da poco terminato e che ha portato un pezzetto del festival Rototom Sunsplash in 16 diverse città d’Europa, si sono esibiti sul palco delle Industrie Musicali di Maglie anche i Sud Sound System. In un simile evento non potevano infatti mancare Don Rico, Terron Fabio e Nandu Popu ovvero la band che da venticinque anni ha contribuito attraverso i testi delle proprie canzoni a far conoscere il Salento e le sue tradizioni nel Mondo.

DSC_0334 DSC_0346 DSC_0372 DSC_0383 DSC_0420 DSC_0453 DSC_0477 DSC_0496 DSC_0508 DSC_0517 DSC_0519 DSC_0531 DSC_0532

 

A partire da domani i tre ambasciatori del Reggae saranno occupati col proprio tour europeo tra Londra, Germania ed Amsterdam. Dulcis in fundo in occasione dei 25 anni di carriera artistica degli stessi a giugno ci sarà invece il tour in Jamaica, una terra magica, nonché madre di tutti i generi musicali a cui i Nostri si sono sempre ispirati. A Montego Bay saranno ospiti nel live del veterano cantante Richie Stephens, vincitore di più Grammy Awards e con cui hanno inciso insieme il brano “Internationally”, title-track dell’omonimo album dello Stephens in collaborazione con Ska Nation Band, ensamble salentino composto proprio dai musicisti storici della Sud Sound Family.

Ad agosto invece i Sud Sound System sono già riconfermati per l’ennesimo anno nella line-up del main stage del Rototom Sunsplash a Benicassim in Spagna. Per questa edizione 2016 canteranno sullo stesso palcoscenico Manu Chao, Morgan Heritage, Damian Marley e tantissimi altri. I Sud nonostante la popolarità non hanno mai rinunciato ad utilizzare il dialetto salentino nelle liriche dei brani, facendo così in modo che questa lingua diventasse quasi universale anche al di fuori del proprio territorio. Non a caso lo scorso 30 aprile alle Industrie Musicali abbiamo sentito l’esigenza di cantare insieme a loro i pezzi nuovi e quelli più datati, tutti uniti, dai ragazzini alle persone ultracinquantenni.

Il live è stato spumeggiante. Si sono alternati come sempre momenti di denuncia per urlare No al carbone, No all’abbattimento degli ulivi, No ai Man in Pasta che abbiamo al Governo, a momenti più divertenti e in cui potersi scatenare. La ballata “Do parole” è stato l’esempio lampante di quanto il pubblico ha potuto sprigionare la propria gioia seguendo le loro vibrazioni positive. Gli amatissimi reggae singers hanno salutato i fans e chiuso la tappa salentina del Rototom & Friends Europe con “Orizzonti” facendo esplodere i presenti in un boato finale.

Perché la musica è libertà…

Articolo : Eugenia Conti

Riprese e foto : Giorgio Nuzzo

 

 

 

CHANGE IS COMING : La reggae-star hawaiana Irie Love sul Magic Roots RIddim di Adriatic Sound

IRIE-LOVE-Change-is-Coming-220x140

Il team salentino Adriatic Sound torna alle produzioni musicali con Papa Leu al timone come produttore esecutivo nuovamente sul Magic Roots Riddim, melodia nata come base del singolo “Duma la radiu” estratto da Move Up , ovvero l’album ufficiale di Rankin Lele e dello stesso Papa Leu del 2012. Nel videoclip di “Duma la radio” i due artisti ci conducevano in un party reggae one-drop immerso nelle bellezze naturali della propria Terra. La base di “Duma la radio” suonata da Fossa Drummer alla batteria, dal Maestro Garofalo alle tastiere, da Ficupala al basso e da Papa Leu alle chitarre è stata riproposta su altre tunes che hanno dato vita al Magic Roots Riddim tre anni dopo: infatti le tracce mixate e masterizzate nell’Adriatic Sound Studio di Trepuzzi sono uscite su tutti i canali e gli stores digitali a giugno 2015. Sulle stesse note e sul medesimo ritmo si sono alternate oltre alle voci di Rankin Lele e Papa Leu, quelle bellissime dei cantanti jamaicani G-Mac, Hi Kee e Chico, rispettivamente in “Equal respect” dedicato all’anti-razzismo, “Real Congo Bongo” e “Party till a Mawning”. Più la rivisitazione del noto sassofonista salentino Luca Manno in “Magic Sax”. Il connubio è stato unico come potrete ascoltare qui integralmente:

http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fplayer.believe.fr%2Fv2%2F8056737607137&h=YAQG0kv-X

Per il 2016 non poteva mancare nel Magic Roots Riddim un grande nome femminile: la reggae star hawaiana Irie Love con la sua versione “Change is coming” che segue nel link sottostante:

http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fplayer.believe.fr%2Fv2%2F8055323981132&h=YAQG0kv-X

 

Quest’ultima, famosa per aver girato il Mondo in tour con artisti del calibro di Pink, Morgan Heritage, ,Chaka Khan, Fiji, J Boog, Katchafire, Tarrus Riley e molti altri, si è trasferita in Jamaica nel 2006 per iniziare la sua carriera da solista. Nel 2012 ha raggiunto il vero successo con l’album “This is Irie Love”, in particolare con i brani “It is wut it is” ft Fiji, “My love” e “Let it Fly” ft. Peetah Morgan che si sono aggiudicati il primo posto nella Hawaiian Reggae Chart. L’intero progetto inoltre è entrato a far parte della Top 50 della Classifica Itunes Usa. Oggi Irie conosciutissima a livello internazionale vive tra Kingston, Londra, San Francisco e le Hawaii, da sempre sua vera casa e fonte d’ispirazione.

La sua versione sul Magic Roots riddim si intitola “Change is coming”. La Love con la sua voce celestiale dalle sfumature new-roots invita tutti a credere in un mondo diverso e migliore liberando le nostre capacità di intuizione e forza di volontà. Guardando in fondo al nostro cuore e facendoci guidare dalle stelle possiamo trovare la giusta direzione per rinnovare il mondo. L’artista dell’Oceano Pacifico ritiene con certezza che le nuove generazioni possano risvegliarsi e combattere le  ingiustizie attraverso una rivoluzione delle coscienze.

“I believe, I believe, I believe”, ripete nel ritornello di questo brano dal messaggio assolutamente positivo. Perché anche la più buia delle notti non può mai sovrastare la luce che rappresenta il bene.

Seguite le diverse digital releases degli Adriatic Sound sul loro canale digitale :

http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fadriatic-sound.believeband.com%2F&h=YAQG0kv-X

Oppure sul sito web : http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.adriaticsound.eu%2F&h=YAQG0kv-X

 

Eugenia Conti