Interview with Nerry: “I’m the voice of the oppression we faced from the Government for years.”

Hailing from Westmoreland (Jamaica) Nerada Brissette, known with the stage name of Nerry, has been around since the mid-90s and performed at most of Jamaica’s major music festivals. Nerry not only sings, he’s also a player of various instruments. But there is no other instrument close to him than the “bass”, according to Nerry’s personal opinion. He’s currently working on his first album, which he is producing as his solo debut entitled “Call Me Nerry”. The singer toured in Europe, to be exact in Germany and Austria, back in 2008 with Freddie McGregor. He’s been touring the USA since the beginning of the pandemic early this year. Nerry is the perfect representation of reggae music and its demands. He maintains an authentic sound and never fails to captivate his audience. His soulful, smooth and raspy vocals are rarely heard those days. His last single “Babylon have the nerve” featuring Gentleman and Freddie McGregor is actually getting a great forward all over the World. We have interviewed him.

Gege Vibes: How did u approach to your musical journey?

Nerry: Music is in my blood as long as my father is also a singer and a player of instruments. It all started singing in church, where I also learnt to play different musical instruments. In the high school I sang with a group called “Soul 4 Soul” then I started singing at the hotels and at the end in the concerts.

GV: It was a long race. What do you think is the biggest result you actually achieved during your artistic career? 

N: The greatest thing I’ve achieved is the vocal respect I got wherever I performed and also the immaculate comparison I get between other great international vocalists. It’s an honour for me.

GV: You are a reggae singer. Why in your opinion is it important for the new generations to keep doing reggae music? 

N: Throughout the years reggae has been the best way to uplift spirits. Personally, it means the expression of myself to the fullest. That’s why the new generations need to keep this musical genre alive. I believe the whole World gravitates around reggae music.

GV: What’s the message beside your new successful single ‘Babylon have the nerve’ featuring Freddie McGregor and Gentleman?

N: The message in this song is all about the oppression we face for years from the Government in terms of legalization of Marijuana.

GV: I could feel this topic really touchd you. What are other topics you prefer singing about?

I don’t really have a favorite topic. I just write and create what comes to my mind depending on the way it makes me feel.

GV: Are you planning to release any album and in general what are your future projects?

N: I have an EP ready and we were setting up to release it in December 2020 along with two album release parties but the whole plan got delayed due to the corona pandemic. It’s a 6 track album titled “Call me NERRY” though. My team also realized 4 official videoclips out of the six tracks that I will be launch online very soon.

Eugenia Conti

ETERNAL VIBES / Esce oggi in tutti gli stores il decimo album dei Sud Sound System

Esce oggi in tutti i negozi di dischi e gli stores digitali il nuovo e decimo album in studio dei Sud Sound System. Dopo 25 anni di carriera musicale e dopo essersi esibiti in importantissimi palchi in tutto il Mondo, il trio salentino formato da Don Rico, Nandu Popu e Terron Fabio non smette di sorprendere i propri supporters. Nasce così Eternal Vibes, un progetto che vuole rendere omaggio alla musica reggae, quel sound jamaicano che da sempre ha ispirato i Nostri e che li ha portati ad essere definiti ambasciatori italiani del genere in tutto il Mondo. Già ascoltando la title track ci si può rendere conto dello stile. Le vibrazioni eterne che hanno ispirato la Nostra band sono quelle legate al Mondo delle note, della musica, della natura e dell’incontaminato. Perché nonostante la società corrotta e invivibile odierna, i Sud Sound System lanciano il messaggio che non bisogna smettere di essere dei sognatori innamorati. D’altra parte per combattere lo stato di cose non si può che sfidare il Sistema. Ragion per cui troviamo singoli come “Brigante” o “Ribelle”. Ribellarsi alle bugie che ci vengono indottrinate fin da piccoli, mettere in dubbio le proprie certezze e non avere fede nelle Istituzioni sono alcuni dei principi cardine che sorreggono la ratio di questo disco. La figura del brigante viene riproposta dai Nostri come una sorta di eroe moderno che lotta contro le ingiustizie quotidiane e che tenta di proteggere la propria Terra da chi vuole violentarla, proprio come accadeva ai tempi di Carmine Crocco e Ninco Nanco. La peculiarità è che per il singolo viene ricercato un sound molto allegro ed energico, a differenza delle tipiche ballate dedicate ai briganti che erano cupe e tristi. La conoscenza sempre più approfondita che i cantanti hanno acquisito negli anni della Taranta permette il giusto equilibrio affinché si possa parlare di tematiche delicate e difficili accompagnandosi con un suono più leggero e positivo. Già osservando il l videoclip ufficiale di “Brigante” si può apprendere a meglio il concetto proposto nella lirica.

Lo Stato, la Chiesa, i politici sono spesso nemici del popolo. Ed ecco che troviamo le tracce “A nume de Diu” o “Cose de pacci”. Non mancano le collaborazioni importanti, jamaicane e non. I Nostri ricordiamo che hanno vissuto l’anno scorso un mini tour di successo in Jamaica tra Kingston e Montego Bay. Quest’estate invece ritorneranno sull’Isola in quanto special guests di Richie Stephens e Ska Nation Band sul main stage del Reggae SumFest, il festival dedicato al genere più importante dell’intero pianeta.

Ed ecco che sulla base troviamo nomi del calibro di U-Roy, Anthony B, Freddy Mc Gregor e Wild Life. Alcuni di loro possono essere considerate vere e proprie leggende del genere a livello mondiale. Come collaborazione italiana invece viene scelto lo straordinario Maestro napoletano Enzo Avitabile in “Chi lotterà vivrà”.

Dancehall, reggae, ballate d’amore e tanto altro all’interno di questo album disponibile in doppia versione sia come cd che come vinile. Eternal Vibes rappresenta il restare sul territorio, difenderlo tirando fuori le unghie ed i denti, ma nonostante gli abusi e i soprusi non perdere la propria genuinità, felicità e voglia di vivere. Traccia dopo traccia sarete indotti al ragionamento e alla presa di coscienza, ma al contempo saprete come curare le vostre ferite a ritmo di musica. Quelle melodie che sprigionano i propri poteri taumaturgici nella vita di ogni persona e che i Sud Sound System non riescono a smettere di comporre, riproponendosi ogni volta al pubblico in maniera più profonda e brillante.

  1. Mistycal Sound
  2. A nume de Diu
  3. Nu be na carta te bruciare
  4. Tegnu na scusa
    05. Eternal Vibes feat. Anthony B.
  5. Chi lottera vivrà feat. Enzo Avitabile
  6. Na luce feat. Freddie Mc Gregor
  7. Mare de lu salentu
  8. Brigante
  9. Balance
  10. Ribelle
  11. Alle pezze
  12. Come un gabbiano
  13. Cose de pacci
  14. Indifferenza feat. U ROY
  15. Tocca Sai feat. Wild Life

Eugenia Conti