OFFICIAL AUDIO – Truths & Rights – Protoje ft. Mortimer (New Release September 2017)

 

“Truths & Rights” è l’ultimissima tune della giovane reggae star jamaicana Protoje ft.Mortimer, altro talento from Kingston, online sul web da qualche giorno. Dopo la hit “Protection”, collaborazione già apprezzata nell’album di Protoje “Ancient Future”, i due artisti tornano insieme su una nuova base prodotta da Overstand Entertainment ed il cui titolo non può che riportare in mente al celebre brano di Johnny Osbourne “Truths and Rights”. Ancora una volta i due talentosi singers omaggiano il passato parlando in maniera informata ed impegnata. Dando un giusto messaggio alla massive approfondiscono tematiche come verità e diritti riconfermandosi due attivisti.

Senza dubbio questa nuova generazione di cantanti new rootz è l’unica oggi realmente consapevole della storia dalla quale la musica che cantano proviene e a continuare a dare messaggi di stampo anti-sistemico ed antirazzista. Il sentimento “against babylon” nuovamente viene espresso attraverso le note. Protoje è sicuramente un esempio di evoluzione positiva del genere dando in questo singolo una lezione di stile e contenuti agli ultimi colleghi della dancehall e del rap americano.

Sembra proprio infatti che i “fratelli” a stelle e strisce più popolari della scena attuale col trascorrere delle epoche musicali abbiano dimenticato i valori racchiusi nella cultura hip-hop di cui si professano portatori.

Eugenia Conti

“My life in reggae” / Grande successo per il lancio del libro di David Rodigan a Londra

Grande successo ieri per la prima del lancio del libro “Rodigan – My life in reggae” di David Rodigan al Mick’s Garage in East London. Una serata seguitissima, con i tickets ovviamente sold out, ma che si è contraddistinta per l’atmosfera molto intima e familiare nella location sita in Hackney Wick. Le vibes sono state incredibili sia durante il dibattito in cui David Rodigan è stato intervistato da Gilles Peterson ed ha raccontato gli aneddoti più incisivi relativi alla sua vita, che durante l’after party in cui c’è stato un esclusivo dubplates dj set dello stesso Rodigan e del famoso Jazzie B (Soul II Soul). Ram Jam Selecta da famosissimo dj e giornalista/presentatore della Bbc Radio si è svelato alla platea in un’inedita veste di autore alternando alle sue narrazioni l’ascolto di alcuni dei dubplates in suo onore più significativi ed esclusivi.

“Rodigan – My life in reggae” è appunto la biografia di quel Dj made in Uk che più ha contribuito a far conoscere la cultura reggae in tutta Europa e non solo. Ci rendiamo conto già dalle prime pagine di come Sir Rodigan abbia speso oltre quaranta anni della sua vita a credere e a promuovere la sua passione più grande : quella per la sua musica.

David, un ragazzo british come molti altri, studente al College nella facoltà di Drama e quindi aspirante attore, figlio maggiore di un sergente dell’esercito, proveniente dalle campagne inglesi è oggi l’uomo che ha sostenuto i suoni della Giamaica in tutto il Mondo. Nel corso di cinque decenni all’interno delle sue selezioni si sono susseguiti tantissimi generi : dallo ska al rocksteady, dal reggae al rootz, fino alla dancehall. Ci parla del suo incontro con Bob Marley, suo idolo assoluto fin da quando era un ragazzino, ci racconta degli esordi in cui questa musica inizia ad avere un riconoscimento anche tra i media nazionali inglesi. Ai tempi della sua gioventù questi generi erano considerati da skin heads in Uk e quasi di serie b, per cui non apprezzati a livello generale come invece può accadere oggi. Inoltre ci confida di quanto gli tremassero le gambe il giorno che doveva suonare per la prima volta dinnanzi a una massive di black people che si domandavano straniti chi fosse quell’uomo bianco sul palco. Nel corso degli anni però si è guadagnato la stima di generazioni e generazioni di seguaci del reggae in tutto il Pianeta.

Oggi, all’età di 65 anni, Rodigan è seguito in tutto il Regno Unito e si è esibito in tutti i più importanti festival musicali d’Europa, così come è capace di infuocare le massive di tutto il Mondo con le proprie selezioni. Rivivendo le sue esperienze ci fa percorrere un viaggio oltre che in Jamaica, in Canada, in Giappone, in America e non manca la menzione l’Italia o meglio per quella del Sud. Rodigan cita infatti il Salento di cui è rimasto impressionato per quanto il reggae e la dancehall siano seguiti e supportati in quel territorio, ma anche perché si utilizzano le stesse sonorità jamaicane cantate in tipico slang del posto come ad esempio succede nei testi dei Sud Sound System.

Rodigan, come accennavamo, attualmente è un presentatore su BBC Radio 1Xtra e si occupa della Summer Series su BBC Radio 2. Il suo amore per la Jamaica è dimostrato non solo dal promuovere a livello di stampa la musica tipica dell’Isola, ma anche dai frequenti viaggi che il nostro si continua a concedere tra Kingston e Montego Bay. Senza dimenticarci poi di tutti i sound clashes a cui ha partecipato e magari ha anche vinto contro altri importantissimi sound system dello stesso calibro.

David Rodigan è l’antitesi dello stereotipo di un Dj di musica dancehall internazionale. ‘Sembro un commercialista o un dentista’, ha affermato egli stesso. Un uomo dai modi impeccabili, ma capace di entusiasmare platee di tutte le età e nazioni.

“Rodigan – My life in reggae” rappresenta proprio la storia di questo paradosso. Ci descrive come un ragazzo di Oxfordshire, non proveniente dalla Terra da cui queste sonorità prendono origine sia diventato comunque un ambasciatore internazionale di una forma di musica che rimane orgogliosa come non mai delle proprie radici africane. Questo suono nasce per rappresentare il ghetto povero, ma oggi è in grado di raggiungere tutte le fasce sociali e anagrafiche.

Dopo più di quaranta anni Sir Rodigan ha sentito quindi l’esigenza di condividere con tutti la propria storia dal principio fino al culmine della carriera.

Eugenia Conti

Video interview with the Congos – Main Stage Rototom Sunspash 2016

We met The Congos last summer after their great show on MainStage of Rototom Sunspash 2016 (Spain). A reggae group that was born in 70’s and reforms in the 90’s. Almost 50 years of musical activity.

Their first album “The heart of Congos” recorded in Lee Scretch Perry’s studio in Jamaica was historical as well as many of their famous hits and soundtracks that composed for important movies.

We interviewed this legendary jamaican reggae band about their musical journey in the mighty name of the rootz. We talked about their beautiful island and their future projects too. Check the video interview.

Interview : Eugenia Conti Shooting : Giorgio Nuzzo Editing : Lucia Rosato

Alborosie arriva in tour in Italia con Gentleman e BoomDaBash

unnamed

Sta per arrivare da novembre in Italia un tour esclusivo di Alborosie e della sua fidata Schengen Clan Band accompagnati sullo stesso palco dai BoomDaBash e niente poco di meno che da Gentleman.

Jamaica, Italia e Germania uniti in una serie di concerti da tre personalità artistiche di riferimento dell’intero panorama reggae. Ma andiamo ad approfondire.

Queste date sono state chiuse dopo l’uscita dell’album The Rockers che vede la reggae star Alborosie nelle vesti di producer in questo prodotto discografico dedicato esclusivamente al mercato italiano. Rinomatissimi i featuring presenti nel disco : Jovanotti, Giuliano Sangiorgi, Sud Sound System, Caparezza, Elisa, Apres la classe, 99 Posse, Africa Unite, Vacca, BoomdaBash e molti altri. Il 50% del ricavato di The Rockers sarà devoluto alla onlus “Stand up for Jamaica”.

Un progetto quindi anche a scopo benefico, che viene dopo 20 anni di carriera dell’artista siculo, ormai adottato dall’isola giamaicana e che vuole rimarcare quanto egli si sappia confrontare bene con ogni genere di sonorità.

Come accennavamo prima per la sua tournée autunnale Puppa Albo ha scelto Gentleman che, come già da quest’estate, si riproporrà in una chiave molto più dub e la band salentina dei BoomDaBash che da poco hanno vinto un disco d’oro. Con questi ultimi è online anche il video del brano “Hustlers never sleep”, estratto appunto da The Rockers e girato non casualmente nel quartiere popolare Salinella a Taranto. Un singolo dalle sfumature reggae/rootz che tratta le tematiche del rispetto per l’ambiente e per l’ecologia.

 

TUTTE LE DATE:

24.11.16 ROMA (IT) / ATLANTICO LIVE
26.11.16 JESOLO (IT) / PALA ARREX
27.11.16 POTENZA (IT) / QUARTIERE FIERISTICO
29.11.16 FIRENZE (IT) / OBIHALL
01.12.16 TORINO (IT) / TEATRO DELLA CONCORDIA
02.12.16 TREZZO SULL’ ADDA (IT) / LIVE CLUB
03.12.16 BOLOGNA (IT) / ESTRAGON

Eugenia Conti

Interview with Ziggi Recado / “My reggae lyrics from Amsterdam once again in the new Ep Ivan the Terrible”

dsc_1955-copia

We met Ziggi Recado, mad reggae singer from Amsterdam, last summer in Rototom Sunsplash 2016 (Spain). Gege Vibes interviewed the artist before his show on MainStage in line up with Jah 9 and Damian Marley. Ziggi Recado after a summer tour in Europe, Caribbean and America announced us the release of his last album “Ivan the terrible Ep” that contains the hit “Blessed”. A really nice reggae / rootz recording project.

 

Interview : Eugenia Conti

Shooting : Giorgio Nuzzo

Editing : Morello Selecta

Special thanks :  Rototom Sunsplash 

Yardie Lecce

Video interview in Rototom / Freddie McGregor : “Important is to continue a message of peace, love and unity”

freddie-rototom1

We knew Freddie Mc Gregor during Gusto Dopa al Sole Festival in Salento (South Italy). We met again the jamaican artist the day after his show on the main stage of Rototom Sunsplash (Spain). Gege Vibes interviewed the artist in Castellon de la Plana. We talked about his last album “True to my rootz”, about the family’s vibes because he was in tour whit his sons Chino e Di Genius, about the evolution of reggae and the importance to continue trought music an universal message made of peace, unity and love. But reggae is also a space of revolution to fight the system.

Abbiamo conosciuto Freddie Mc Gregor per la prima volta in Salento durante il Gusto Dopa al Sole tenutosi lo scorso agosto al Parco Gondar di Gallipoli. Siamo rimasti subito colpiti dalla sua dolcezza e professionalità. Inoltre il Capitano della Big Ship Records ha apprezzato molto le bellezze naturali della Nostra terra riscontrando molte similitudini con la propria isola sia nella mentalità che nei passaggi mozzafiato. Ma anche per ciò che concerne la musica vissuta in entrambi i Paesi come un’importante componente di socialità. Abbiamo rincontrato l’artista circa una decina di giorni dopo al Rototom Sunsplash di Benicassim (Spagna). Il Nostro si è esibito durante l’ultima serata della ventitreesima edizione del Festival sul main stage assieme ai figli Chino e DiGenius, che ha peraltro portato in tour con lui per tutta Europa. Il 17 giugno è uscito “True to my roots”, ultimo lavoro discografico di Freddie interamente dedicato all’old school e quindi alla rootz music. Abbiamo avuto la fortuna di intervistarlo a Castellon de la Plana il giorno dopo la fine dell’intero Festival. Abbiamo parlato delle family’s vibes, di quanto sia importante continuare attraverso il reggae a trasmettere un messaggio di pace, amore, unità ed infine che la musica può costituire uno spazio di ribellione per combattere il sistema.

Intervista Eugenia Conti

Shooting Giorgio Nuzzo

Editing Stefano Bianchi