UN ALTRO ORO PER CLEMENTINO / “Vi presento Miracolo Ultimo Round” (video credits)

Clementino-Miracolo-Ultimo-Round

Il rapper nolano Clementino si trasforma per la seconda volta da Iena White (suo pseudonimo) a Iena Gold. Miracolo Ultimo Round infatti è stato decretato disco d’oro circa una settimana fa dalla Classifica Fimi per le oltre 25000 copie vendute. Già il suo Mea Culpa (Universal, 2013) aveva ottenuto lo stesso titolo nel 2014. Dopo la sua partecipazione alla sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo in cui si è classificato al settimo posto tra i concorrenti in gara, Clementino è partito con gli instore in tutta la penisola del terzo ed ultimo capitolo della trilogia di Miracolo, riedizione del doppio cd precedente contenente alcuni brani inediti. Noi lo abbiamo incontrato al Centro Comm.le BariBlu di Triggiano (Ba) per potergli porre qualche domanda. Ci siamo resi conto che sono passati già dieci anni da Napoli Manicomio, l’album con cui il rapper ha cominciato a farsi conoscere all’epoca sul panorama nazionale e ad oggi la strada percorsa è stata lunga e tortuosa, ma con un’evoluzione artistica non indifferente. In questa video intervista ci racconta dell’esperienza sanremese ma anche dei featuring e degli inediti del suo nuovo lavoro : come il pezzo con Giuliano Palma, “Quando sono lontano” ovvero la canzone presentata a Sanremo o la cover di “Don Raffaè”, una reinterpretazione del celebre brano di De Andrè. Si racconta senza mai perdere la vena spiritosa, teatrale e spontanea che da sempre lo caratterizza. Oggi che nelle strade è una superstar non dimentica mai le sue origini, i suoi parenti e la sua seconda famiglia: il suo team. Il pluri-premiato Clementino ha anche vinto qualche giorno fa il “Tim music on stage Awards” come miglior tour rap nazionale di quest’anno. Una vittoria che non poteva che condividere con i suoi amici e dedicare al suo staff. Insomma passano gli anni e Clemente raccoglie sempre più i frutti di ciò che nel tempo ha faticosamente seminato. D’altronde come dice in uno dei suoi brani più famosi “Il sacrificio viene ricompensato. Non si può fare un edificio con il compensato”. E noi non possiamo che augurargli di avere sempre ‘o vient in poppa !

Intervista : Eugenia Conti

Riprese : Anyta Marinelli

Montaggio : Vito Rutigliano

MUSIC NEWS / Da domani online "Lo strano caso di Iena White" di Clementino

lo strano caso di iena white

L’ha annunciato sul suo profilo Facebook ed è ormai ufficiale sui social network: Clementino ha chiuso le registrazioni del suo prossimo disco. Prodotto in studio da dj Shablo sotto l’etichetta Universal è prevista l’uscita nella primavera 2015, ma per far pregustare il suo ritorno ai fans più impazienti il rapper non ha perso tempo e ha deciso di lanciare per il 16 marzo, domani, su Youtube il suo primo singolo estratto intitolato “Lo strano caso di Iena White” con uno street video. Un brano dai risvolti autobiografici e che tende sostanzialmente a raccontare la sua storia.

Perché Clementino nonostante gli anni passino e abbia scalato dal basso e con una velocità impressionante tutti i gradini necessari per arrivare al vertice del panorama rap nazionale è sempre legato al suo primo nickname, da sempre una sorta di alter-ego per lui. La iena quindi in onore dell’animale perennemente ridente ed acronimo di “io e nessun altro” e white per richiamare scherzosamente al colorito biancastro che caratterizza la sua pelle.

Questa volta a raccontarsi nella canzone però c’è un Clementino molto più maturo, che ormai è cresciuto, ha vissuto infinite esperienze e non è più soltanto l’impetuoso e grintoso ragazzo dalla simpatia ìnnata che voleva rompere i culi di tutti i suoi avversari nelle sfide di freestyle.

Questo per l’artista è il settimo lavoro, in particolare il quarto album solista e non poteva essere scontato o ripetitivo. Sebbene la goliardia e l’esuberanza in quanto parte della personalità del personaggio troveranno sempre e comunque spazio nelle sue strofe, stavolta l’Mc ha una missione specifica da svolgere: tramandare ai più giovani, anche grazie ai suoi pezzi, la musica, gli insegnamenti e i messaggi del maestro Pino Daniele affinché possa continuare a vivere in eterno.

Infatti, subito dopo la scomparsa del suo adorato Maestro nello scorso gennaio 2015 Clementino si è chiuso qualche ora in studio e ha scritto a caldo un rap per lui. Chissà che ora non ci sorprenda direttamente con qualche traccia in collaborazione col Blues Man scritta e cantata nei suoi ultimi periodi di vita.

Inoltre l’enorme bagaglio artistico e culturale che il rapper ha potuto arricchire durante tutti viaggi svolti dal 2013 ad oggi contribuirà non poco a rendere interessante questo progetto. Ad esempio l’ispirazione trovata nei suoi soggiorni ad Amsterdam, città amata dall’artista e in cui si è potuto trattenere con il fidato Shablo che, per la serie “squadra che vince, non si cambia”, è stato riconfermato alla produzione dopo il grande successo di “Mea Culpa”.

Si è messo poi in discussione nell’esperienza asiatica in Birmania a cui ha partecipato come concorrente del reality show Pechino Express assieme al fratello Paolo, voce dei TheRivati e col quale si è ritrovato poi a volare oltre oceano per trascorrere un periodo nella Grande mela, la metropoli cosmopolita culla dell’hip-hop. Ma senza mai dimenticare l’influenza della sua Nola e Napoli, perenni fonti per i suoi versi e la sua musica.

Insomma, lo “strano caso” è meno strano da risolvere di quanto si creda: Clementino col suo talento unito a sangue, fatica e sacrifici si è ormai guadagnato il ruolo di vero Master of Cerimony della scena attuale. Non per niente gli appassionati del genere sono ansiosi di ascoltare e scoprire tutte le tracce, ma intanto partiamo dalla prima disponibile da domani in rete a partire dalle 14:00. Collegatevi!

Eugenia Conti

DISCO D'ORO / Mea Culpa di Clementino raggiunge il traguardo con 25000 copie vendute

cleme disco d'oro

“MEA CULPA E’ DISCO D’ORO !!!!!!!!
UFFICIALE!!!!!!!
Aspettate n’attimo che sto svenendo….
I sacrifici di una vita dedicata al Rap ,quantu tiemp c’è vulut!!!!!
Napoli è disco d’oro,
Nola è disco d’oro,
Cimitile è disco d’oro,
Camposano è disco d’oro,
Faibano è disco d’oro,
Grazie a tutti coloro che hanno collaborato all’album !!!
Iena d’oro
GRAZIE A TUTTI GUAGLIU’!!!”

Queste le parole di gioia scritte due giorni fa dal rapper Clementino sul suo profilo facebook subito dopo aver appreso la notizia che il suo ultimo progetto discografico “Mea Culpa” ha raggiunto un traguardo tanto ambito come quello del disco d’oro. Il primo della sua carriera. “Il sacrificio viene ricompensato” cantava nel brano “La Luce” la nostra Iena, ormai passata da “white” a “gold”, e oggi è arrivato per lui il momento di raccogliere i frutti di tanta fatica e dura gavetta. Il suo percorso infatti ha inizio tanti anni fa dapprima come animatore turistico nei villaggi e attore teatrale. Poi si avvicina allo stile di vita hip hop con quell’outfit composto da: “‘O cazone largo, o cappiell stuorte, e ghette, e pappette, e bumbulette, e scarpette, e canotte ‘e basket…” E lo abbiamo visto crescere, sfidare tutti i nomi possibili e immaginabili del rap nazionale sui ring delle più importanti competizioni di freestyle, vedi il “2 The Beat”, “Tecniche perfette”, “Mtv Spit” e chi più ne ha, più ne metta, mettendoli tutti quanti a KO. Oggi con sei dischi in attivo è un personaggio famoso. Ma nonostante questo, Clementino non può non commuoversi di fronte a un successo del genere con la spontaneità e l’umiltà che lo contraddistinguono. Come si può notare per l’artista questo riconoscimento non è solo suo, ma di tutte le persone che li sono state accanto, dalla famiglia, agli amici, dai colleghi mc’s, ai beatmakers. Ma soprattutto lo dedica ai suoi fans tutti ed in particolare alla sua gente di Napoli, Nola, Cimitile, Camposano e Faibano. Perché un po’ di oro possa scintillare in quella Terra dei Fuochi e inorgoglirla in un periodo storico così tanto grigio. Per fortuna c’è l’hip hop in Campania a regalare sempre sorrisi, oltre che a primeggiare a livello nazionale. Ricordiamo infatti che poco tempo prima di Clementino ha ricevuto il disco d’oro anche il giovanissimo talento salernitano Rocco Hunt, vincitore di Sanremo Giovani. La notizia più bella, però, per tutti i supporters della Golden Iena è che lo stesso ha dichiarato che per festeggiare questo passaggio vittorioso della sua carriera ha intenzione di terminare di scrivere quanto prima il suo nuovo disco solista. Dà l’arrivederci sui social network ai suoi seguaci perché lo aspetterà un periodo di clausura e massima concentrazione per poter trovare la giusta ispirazione. Abbiamo ben pochi dubbi che Cleme sarà in grado, con la genialità frizzante che lo caratterizza, di sorprendere nuovamente il pubblico in positivo col suo prossimo album. L’augurio che facciamo al nostro “Messaggero del Vesuvio” è quello di continuare così e perché no di raggiungere anche l’ultimo step: il disco di platino.

Eugenia Conti