Damian Marley vince MOBO Awards 2017 primeggiando sui nominati Aidonia, Chronixx, Popcaan e Alkaline

Il MOBO Awards 2017 incorona Damian Marley come migliore Reggae Act. I fans e gli estimatori di Jr Gong un po’ se lo aspettavano già, visto che la Reggae star ha lanciato nel luglio del 2017 sul mercato mondiale il suo ultimo attesissimo album ‘Stony Hill’, frutto di dodici anni di dirigente lavoro in studio. Damian ha primeggiato quest’anno su altri nominati di rilievo nella sua categoria come Aidonia, Alkaline, Chronixx e Popcaan.
Insomma con questa sesta nomination Junior Gong ottiene la vittoria per la seconda volta dopo quella del 2005.

La ventiduesima edizione si è svolta mercoledì 29 novembre presso la First Direct Arena di Leeds.
MOBO Awards sarebbe l’acronimo di “Music of Black Origin” ed è stato fondato nel 1996. Ripercorriamo ora la storia da oggi fino al 2003 per renderci conto degli artisti che nel corso degli anni sono riusciti a conquistare un simile riconoscimento ovvero il PREMIO MOBO per MIGLIORE REGGAE ACT

Vincitore 2016: Popcaan
Nominati : Alcaline, Kranium, Protoje, Spice

Vincitore 2015: Popcaan
Nominati : Protoje, OMI, Chronixx, Stylo G

Vincitore 2014: Stylo G
Nominati : Alkaline, Chronixx, Popcaan, Tarrus Riley

Vincitore 2013: Sean Paul
Nominati : Mavado, Popcaan, Stylo G, Tarrus Riley

Vincitore 2012: Sean Paul
Nominati : Popcaan, Konshens, Damian Marley, Mr. Vegas

Vincitore 2011: Alborosie
Nominati : Mavado, Damian Marley e Nas, Jah Cure, Khago

Vincitore 2010: Gyptian
Nominati : Damian Marley, Mavado, Vybz Kartel, Gappy Ranks

Vincitore 2009: Sean Paul
Nominati : Mavado, Serani, Tarrus Riley, Vybz Kartel

Vincitore 2008: Mavado
Nominati : Beenie Man, Busy Signal, Etana, Tarrus Riley

Vincitore 2007: Sean Kingston
Nominati : Collie Buddz, Shaggy, Stephen Marley, Tony Matterhorn

Vincitore 2006: Sean Paul
Nominati : Burning Spear, Damian Marley, Sean Paul, Shaggy, Anthony Hamilton

Vincitore 2005: Damian Marley
Nominati : I-Wayne, Richie Spice, Sean Paul, Daddy Yankee

Vincitore 2004: Sean Paul
Nominati : Vybz Kartel, Elephant Man, Toots & The Maytals

Vincitore 2003: Wayne Wonder
Nominati : Sean Paul, Elephant Man, Beenie Man, Bounty Killer

Eugenia Conti 

(Fonti : Reggaeville – Mobo.com)

 

Intervista con Luciano the Messenjah : “La reggae music è il più bel dono di Jah, una legislazione da tramandare di generazione in generazione”

Abbiamo video intervistato Luciano the Messenjah ovvero il messaggero di Jah durante il suo tour europeo la scorsa primavera in Olanda ed esattamente presso il centro culturale nonché popolare venue musicale Tivoli Vredenburg di Utrecht. Il veterano cantante giamaicano, chiamato in questo modo in rappresentanza della propria fede rastafariana, ci ha parlato in maniera aperta e molto profonda della sua religione che segue fin da quando era un adolescente. “La reggae music è il più bel dono di Jah, una legislazione da tramandare di generazione in generazione”, ha affermato in quella che si è rivelata un’intervista molto emozionale. Così è cominciato il suo racconto riguardo a come si è avvicinato ad una fede che poi è diventata una filosofia di vita di cui i principi ha tramutato in bellissime canzoni. Lo storico artista ha voluto poi dire la sua opinione riguardo alla dancehall, considerata da lui un’involuzione se guardata nell’ottica di un certo tipo di scena attuale che mercifica il ruolo della donna e propone dei contenuti troppo privi di messaggi. Non si risparmia un dissing in diretta rivolto ad Alkaline e a Vybz Kartel. Per Luciano la musica significa dare un contributo alla società e per questo motivo è stato insignito del grado di Ufficiale dell’Ordine di Distinzione, tra i più alti riconoscimenti civici giamaicani. Non è stato facile cercare di intervistare al meglio una personalità di così grande calibro artistico ma le tematiche che Luciano ha tirato fuori con le sue risposte sono state in grado di toccare le corde della sensibilità. Dopo aver ascoltato le sue parole non si può che essere travolti dal suo enorme spessore spirituale. Grazie the Messenjah per i tuoi insegnamenti !

Intervista ed articolo : Eugenia Conti

Shooting : Henry Seven

Editing : Lucia Rosato

Special thanks to : Get up music